Politiche e Procedure (Europa)

Questo articolo sulle Politiche e Procedure si applica ai paesi europei e al Regno Unito. L'articolo applicabile agli Stati Uniti può essere trovato qui: Politiche e Procedure USA.

Termini e Condizioni Generali per i Promoter, comprese le Politiche e Procedure

INTRODUZIONE

Preambolo / Regole etiche

A nome della nostra azienda, ti diamo il benvenuto come nuovo Promoter Indipendente (di seguito chiamato Promoter) e ti auguriamo successo per la tua attività come Promoter Indipendente di PRUVIT Ventures Inc., Melissa, Texas 75454, USA, rappresentata dal CEO Brian Scott Underwood (di seguito: PRUVIT) e, soprattutto, che ti piaccia distribuire i nostri prodotti. Nella distribuzione dei nostri prodotti e nel contatto con altre persone, la cordialità, la sicurezza dei consumatori, la serietà, una cooperazione leale reciproca e in tutto l'ambiente del network marketing, vendita tra le parti o altre vendite dirette, così come il rispetto della legge e della morale, sono sempre in primo piano.

  1. PRUVIT si sforza di sviluppare una relazione a lungo termine e reciprocamente gratificante con i suoi Promoter e Clienti. Nello spirito del rispetto e della comprensione reciproca, PRUVIT si impegna a:

    • Fornire un servizio rapido, professionale e cortese ai suoi Promoter e Clienti.
    • Fornire la più alta qualità di prodotti, a prezzi equi e ragionevoli.
    • Cambiare o rimborsare il prezzo di acquisto di qualsiasi prodotto, servizio o iscrizione, come previsto dalle politiche sui resi di PRUVIT.
    • Consegnare gli ordini velocemente e con cura.
    • Pagare commissioni precise e puntuali.
    • Accelerare gli ordini se si verifica un errore o un ritardo irragionevole.
    • Lanciare nuovi prodotti e programmi con il contributo e la pianificazione dei Promoter.
    • Attuare le modifiche al Piano Compensi o alla presente Dichiarazione delle Condizioni Generali con il contributo dei Promoter e/o dei Clienti (Nota: tali modifiche saranno effettive trenta (30) giorni dopo la data di pubblicazione delle stesse da parte di PRUVIT).
    • Sostenere, proteggere e difendere l'integrità dell'opportunità commerciale di PRUVIT.
    • Offrire ai Promoter l'opportunità di crescere con PRUVIT secondo i principi della leadership di servizio.



  1. In cambio, PRUVIT si aspetta che i suoi Promoter:

    • Si comportino in modo professionale, onesto e rispettoso;
    • Presentino le informazioni aziendali e sui prodotti PRUVIT in modo preciso e professionale;
    • Presentino il Piano Compensi e le politiche sui resi e sui cambio di PRUVIT in modo completo e preciso;
    • Non facciano affermazioni esagerate sul reddito o sui prodotti;
    • Facciano uno sforzo ragionevole per assistere e formare gli altri Promoter e Clienti della propria downline;
    • Non realizzino attività di reclutamento trasversale, concorrenza sleale o pratiche commerciali non etiche;
    • Forniscano una guida positiva e una formazione ai Promoter e ai Clienti di PRUVIT nella loro downline, adottando la massima cautela per evitare interferenze con altre downline. Pertanto, il Promoter è invitato a non fornire formazione crossline ad altri Promoter o Clienti in un’altra Organizzazione, senza prima aver ottenuto il consenso del leader della upline del Promoter o del Cliente;
    • Sostengano, proteggano e difendano l'integrità dell'opportunità commerciale di PRUVIT.
  2. Pertanto, ti preghiamo di leggere molto attentamente le seguenti Regole Etiche e le nostre Condizioni Generali, per farne il tuo principio guida quotidiano nello svolgimento delle tue attività.

Regole etiche generali

  1. PRUVIT desidera fornire ai suoi Promoter Indipendenti i migliori prodotti e il miglior Piano Compensi del settore. Per questo, PRUVIT apprezza le critiche costruttive e incoraggia l'invio di commenti scritti indirizzati al Dipartimento di Conformità di PRUVIT.
  2. I commenti negativi e denigratori del Promoter su PRUVIT, i suoi prodotti, sulle presenti Condizioni e Politiche, o sul Piano Compensi, fatti a PRUVIT, o al settore o in qualsiasi riunione e/o evento di PRUVIT, o il comportamento perturbatore in qualsiasi riunione e/o evento, non servono ad altro scopo che a frenare l'entusiasmo di altri Promoter e Clienti. I Promoter PRUVIT non devono sminuire PRUVIT, i colleghi Promoter di PRUVIT, i prodotti o i servizi PRUVIT, il Piano Compensi, o gli amministratori, funzionari o impiegati, fornitori di prodotti o agenti PRUVIT. Tale condotta rappresenta una violazione materiale delle presenti Condizioni e può comportare la sospensione o la chiusura dell'Account del Promoter colpevole. Si veda anche § 11.
  3. PRUVIT approva il seguente codice etico generale:

    • Un Promoter PRUVIT deve mostrare correttezza, tolleranza e rispetto verso tutte le persone associate a PRUVIT, indipendentemente dalla razza, dal sesso, dalla classe sociale o dalla religione, favorendo così un "clima positivo" di lavoro di squadra, buon morale e spirito comunitario.
    • Un Promoter deve sforzarsi di risolvere le controversie commerciali, compresi i conflitti o i disaccordi con i Promoter dell'Organizzazione di Upline e/o di downline, con tatto, sensibilità e buona volontà, facendo attenzione a non creare ulteriori conflitti.
    • I Promoter di PRUVIT devono essere onesti, responsabili, professionali e comportarsi con integrità.
    • I Promoter di PRUVIT non devono fare dichiarazioni denigratorie su PRUVIT, sugli altri Promoter, sui dipendenti di PRUVIT, sui fornitori o agenti di prodotti, sui prodotti, sui servizi, sulle campagne di vendita e di marketing, o sul Piano Compensi.
    • I Promoter di PRUVIT non devono fare dichiarazioni che offendano irragionevolmente, fuorviino o costringano gli altri.
  4. PRUVIT può prendere le misure appropriate nei confronti di un Promoter se ritiene, a sua esclusiva discrezione, che la condotta di un Promoter sia dannosa, perturbatrice o pregiudizievole per PRUVIT o per gli altri Promoter. Si veda anche § 11.

Regole etiche per trattare con i consumatori

  1. I nostri Promoter consigliano i loro Promoter in modo onesto e sincero e chiariscono qualsiasi malinteso sulle merci, sull’opportunità di business o su altre dichiarazioni durante una consultazione (di vendita).

    • I Promoter si presentano nel contatto personale e telefonico con il consumatore all'inizio della conversazione di vendita indesiderata in modo sincero con il loro nome e come Promoter Indipendenti di PRUVIT. Inoltre, all'inizio della conversazione di vendita rivelano lo scopo commerciale della loro visita o chiamata e chiariscono quali beni o servizi offrono.
    • Su richiesta del Cliente, non viene avviata alcuna conversazione di vendita, la conversazione viene posticipata o una conversazione già iniziata viene interrotta amichevolmente.
    • I Promoter non si comportano mai in modo invadente. In particolare, le visite e i contatti telefonici devono avvenire a orari ragionevoli, a meno che il consumatore non abbia espressamente richiesto altrimenti. Le aziende o i loro partner di distribuzione non devono chiamare un consumatore per scopi pubblicitari senza il consenso esplicito del consumatore. In questo caso, deve essere fornito il numero di telefono del chiamante.
    • Durante un contatto con il cliente, il Promoter informa il consumatore su tutti gli aspetti relativi ai beni offerti e, su richiesta del consumatore, sull'opzione di distribuzione.
    • Tutte le informazioni sulla merce devono essere complete e veritiere. Al Promoter è vietato fare dichiarazioni ingannevoli o anche promesse in qualsiasi forma sulla merce.
    • Un Promoter non può fare affermazioni sui beni, sui loro prezzi o sulle condizioni contrattuali, a meno che queste non siano state approvate da PRUVIT.
    • I Promoter faranno riferimento a lettere di raccomandazione, risultati di test o altre persone per scopi commerciali nei confronti del consumatore, solo se sono autorizzati sia dal fornitore di riferimento che da PRUVIT; questi devono essere esatti e non obsoleti. Le lettere di raccomandazione, i test e le referenze personali devono inoltre essere sempre in relazione con lo scopo previsto.
    • Il consumatore non è indotto all'acquisto di prodotti con promesse dubbie e/o ingannevoli, né con promesse di benefici particolari, se tali benefici sono legati a successi futuri ed incerti. I Promoter si asterranno dal fare tutto ciò che potrebbe indurre il consumatore ad accettare l'offerta fatta solo per fare un favore personale al Promoter, per porre fine ad una conversazione non desiderata o per godere di un vantaggio che non è oggetto dell'offerta o per mostrare il proprio apprezzamento per aver dato tale vantaggio.
    • Un Promoter non può divulgare informazioni riguardanti la sua remunerazione o la potenziale remunerazione di altri Promoter. Inoltre, un Promoter non può garantire, promettere o suscitare in altro modo aspettative riguardo al compenso.
    • I Promoter mostreranno considerazione per le persone commercialmente inesperte e non approfitteranno in nessun caso della loro età, della loro malattia o del loro limitato intuito per indurle a concludere un contratto.
    • Nei contatti con i cosiddetti gruppi di popolazione socialmente svantaggiati o di lingua straniera, i Promoter tengono conto della loro capacità finanziaria e della loro capacità di comprendere e parlare la lingua, e in particolare si astengono da qualsiasi azione che possa indurre i membri di tali gruppi a effettuare ordini non adeguati alla loro situazione.

Regole etiche per trattare con i Promoter

  • I Promoter si trattano sempre in modo corretto e rispettoso. Quanto sopra vale anche per i rapporti con i Promoter di altri concorrenti o di altre società di network marketing, società di vendita per corrispondenza o altre società di vendita diretta.
  • I nuovi Promoter sono informati in modo veritiero sui loro diritti e doveri. Le informazioni sulle possibili opportunità di vendita e di guadagno devono essere omesse.
  • Nessuna garanzia verbale può essere fatta su beni e servizi di PRUVIT.
  • Ai Promoter non è consentito attirare i Promoter di altre società. Inoltre, i Promoter non sono autorizzati a indurre altri Promoter a cambiare uno Sponsor all'interno di PRUVIT.
  • Gli obblighi delle seguenti Condizioni Generali devono essere sempre osservati anche come regole etiche.

Regole etiche per trattare con altre aziende

  • I Promoter di PRUVIT si comportano sempre in modo leale e onesto nei confronti di altri concorrenti o di altre aziende del settore del network marketing, delle vendite per corrispondenza o di altre vendite dirette.
  • Le lusinghe sistematiche da parte dei Promoter di altre aziende sono da evitare.
  • Sono proibite le affermazioni comparative denigratorie, fuorvianti o ingiuste sui prodotti o sui sistemi di distribuzione di altre aziende.

Tenendo presente queste regole etiche della nostra azienda, vorremmo ora farti conoscere i



Termini e Condizioni Generali

di PRUVIT

incluse le Politiche e Procedure per il processo commerciale sottostante.

§ 1 Campo di applicazione

  1. Le seguenti Condizioni Generali sono parte integrante di ogni Contratto con il Promoter, il cosiddetto "Contratto Pruver", tra PRUVIT Ventures Inc., 901 Sam Rayburn Highway, Melissa, Texas 75454, USA, rappresentata da Brian Scott Underwood, amministratore delegato di PRUVIT Ventures Inc., con sede in questo paese (di seguito: PRUVIT) e il Promoter indipendente e autonomo (di seguito: Promoter).
    Sono destinati a costituire la base di una relazione commerciale cooperativa, equa e di successo.

È responsabilità del Promoter Sponsor fornire la versione più aggiornata delle presenti Condizioni Generali (disponibili sul sito web di PRUVIT), dell'Informativa sul Reddito (se applicabile), del Piano Compensi e di tutte le linee guida per i social media, o di qualsiasi altra linea guida che può essere attuata di volta in volta e le eventuali modifiche, ai loro Promoter della downline e ai potenziali clienti. 

  1. Disposizioni speciali per l'ITALIA 
    1. Il Promoter sarà qualificato, nell'ambito del rapporto contrattuale e delle presenti Condizioni Generali, come "Incaricato alle Vendite a Domicilio" ("Incaricato"), il cui status è disciplinato dal Decreto Legislativo n. 114/1998 [Decreto Legislativo n. 114/1998] e dalla Legge n. 173/2005 [Legge n. 173/2005]. PRUVIT può avvalersi di un partner contrattuale e di adempimento per soddisfare requisiti normativi specifici in Italia. In tal caso, le presenti Condizioni Generali si applicano agli Incaricati italiani anche nei confronti dello specifico partner contrattuale e di adempimento.
    2. È anche importante sapere che i partner della distribuzione (Incaricati) non sono autorizzati a rivendere le merci PRUVIT in Italia. Di conseguenza, le clausole delle presenti Condizioni Generali relative alla rivendita non sono applicabili ai Promoter in Italia (Incaricati) - e tutte le altre clausole utilizzate nelle presenti Condizioni Generali relative alla commercializzazione o alla distribuzione delle merci di PRUVIT devono essere ridotte per i Promoter (Incaricati) a semplice "promozione delle merci".
    3. Se così richiesto dalla legge italiana, potrebbero essere necessarie ulteriori condizioni specifiche per i partner di distribuzione in Italia (Incaricati) dovute a norme di legge imperative.
  2. PRUVIT fornisce i suoi servizi esclusivamente sulla base delle presenti Condizioni Generali.

§ 2 Oggetto del contratto

  1. PRUVIT è una società che distribuisce integratori alimentari di alta qualità e altri prodotti per la salute e lo stile di vita (di seguito: beni) attraverso un "concetto di vendita sociale". Il Promoter si occupa della mediazione dei prodotti per PRUVIT, pertanto, la fornitura della mediazione dei prodotti è la base dell'attività del Promoter. Per questa attività non è necessario che il Promoter sostenga oneri finanziari, al di là della sua eventuale quota di attivazione e della quota annuale di servizio (vedi a questo proposito § 6), che acquisti/acquisisca un numero minimo di beni o altri servizi da PRUVIT o che recluti altri Promoter. È richiesta solo l’iscrizione. Per la sua attività, il Promoter riceve una commissione adeguata.
  2. Inoltre, esiste la possibilità, ma non l'obbligo, di reclutare altri partner di distribuzione. Per questa attività, il Promoter che recluta riceverà una commissione corrispondente sulle vendite dei prodotti del Promoter reclutato, se viene raggiunta la qualifica richiesta. Tuttavia, nessuna commissione viene espressamente pagata per il reclutamento. La commissione, così come le modalità di pagamento, si basano sul Piano Compensi in vigore in quel momento.
    Nessuna caratteristica del Piano Compensi di PRUVIT costituisce un obbligo di acquisto personale per diventare Promoter, salire di livello o partecipare pienamente al Piano Compensi. Nessun acquisto di prodotti è richiesto a nessuno in nessun momento per partecipare pienamente come Promoter.
  3. A seguito dell’avvenuta iscrizione, PRUVIT mette a disposizione del Promoter strumenti di formazione e di pubblicità personalizzata, nonché un back office online e una landing page che comprende un diritto d'uso ai sensi dell'articolo 6, paragrafo 1, che permette al Promoter, tra l'altro, di avere una panoramica sempre aggiornata e completa delle sue vendite, delle richieste di commissioni, dei posizionamenti, dei suoi progressi come Promoter e di quelli della downline. Allo stesso tempo, il Promoter ha la possibilità di acquistare un set iniziale, senza essere obbligato a farlo.
  4. PRUVIT concede al Promoter il diritto non esclusivo, sulla base delle presenti Condizioni Generali, di: 
    • Acquistare prodotti e servizi PRUVIT
    • Promuovere e vendere prodotti e servizi PRUVIT
    • Sponsorizzare nuovi Promoter e Clienti nei paesi in cui PRUVIT è attualmente autorizzato a svolgere attività commerciali o diventa autorizzato a svolgere attività commerciali in futuro.
  5. Al momento dell'iscrizione, PRUVIT fornirà un ID utente PRUVIT al Promoter. Questo numero sarà utilizzato per effettuare ordini, strutturare le Organizzazioni e tracciare commissioni e bonus.

§ 3 Condizioni Generali per la conclusione del contratto

  1. È possibile concludere un contratto con società di capitali, società di persone o con persone singole che abbiano raggiunto la maggiore età e siano imprenditori in possesso di una licenza commerciale (se richiesto dalla legge nella legislazione specifica del Promoter).
    Non è possibile concludere un contratto con i consumatori. Per ogni persona fisica, società di persone (ad es. GbR, OHG, KG) o società di capitali (ad es. AG, GmbH, Ltd.) viene accettata una sola domanda di Promoter, così come una persona fisica non è autorizzata a registrarsi ulteriormente come socio di una società di persone o di capitali o comunque più volte direttamente o indirettamente. In linea di principio, una domanda per un contratto di distribuzione per nucleo familiare / indirizzo sarà accettata per le singole persone, a meno che i richiedenti possano dimostrare di svolgere le loro attività di distribuzione e commerciali indipendentemente l'uno dall'altro.
  2. Se una società presenta una domanda per un contratto di distribuzione, deve essere presentata una copia del relativo estratto del registro di commercio relativo alla registrazione, nonché il numero d'identificazione dell'imposta sul valore aggiunto (P. IVA) e, se non disponibile, il codice fiscale. Tutti i soci e, se del caso, anche gli azionisti dei soci, purché socio sia anche una società di capitali o una società di persone, devono essere specificamente indicati, devono avere almeno 18 anni e sottoscrivere la domanda. Ognuno dei soci è personalmente responsabile nei confronti di PRUVIT per la condotta della società.
  3. Nel caso di società di persone, deve essere presentata una copia del relativo estratto del registro di commercio al momento della registrazione e del codice fiscale, se disponibile. Tutti i soci e, se del caso, anche gli azionisti dei soci, se un socio è anche una società di capitali o una società di persone, devono essere specificamente indicati, devono avere almeno 18 anni e devono sottoscrivere la domanda. Ognuno dei soci è personalmente responsabile nei confronti di PRUVIT per la condotta della società di persone.
  4. Nella misura in cui vengono utilizzati moduli d'ordine o di contratto, questi sono considerati parte integrante del contratto.
  5. Il Promoter può registrarsi per l'inizio della sua attività di Promoter con PRUVIT - o tramite una landing page del suo Sponsor - online attraverso la procedura di registrazione indicata, utilizzando la procedura di verifica indicata. Durante l'iscrizione, il Promoter è obbligato a compilare in modo completo e corretto la domanda di Promoter, a firmarla elettronicamente e a trasmetterla a PRUVIT nelle modalità specificate. Inoltre, in caso di registrazione online, il Promoter accetta le presenti Condizioni Generali, il Piano Compensi e il Listino Prezzi dei Prodotti, ne prende atto e li accetta come parte integrante del contratto.
  6. PRUVIT si riserva il diritto di rifiutare le domande di iscrizione dei Promoter a sua discrezione e senza alcuna giustificazione.
  7. Un richiedente che si iscrive a PRUVIT deve indicare uno Sponsor nel processo di iscrizione online. Se il richiedente successivamente si iscrive e indica uno Sponsor diverso, PRUVIT non accetterà l'iscrizione successiva. PRUVIT si riserva il diritto, a sua esclusiva discrezione, di prendere la decisione finale in merito a qualsiasi controversia riguardante le iscrizioni dei Promoter, gli Sponsor e i Posizionamenti.
  8. Disposizioni speciali per l'ITALIA 
    1. In Italia, la legge non consente a una società di capitali come definita al precedente § 3 (1) e a una società di persone come definita al precedente § 3 (1) di registrarsi come Incaricato, per cui in Italia solo le persone fisiche possono registrarsi con PRUVIT come Promoter (Incaricati). Il Promoter (Incaricato) è obbligato a inviare a PRUVIT la copia di un documento d'identità valido e deve rispettare i "requisiti di onorabilità" di cui all'articolo 71 del Decreto Legislativo n. 59/2010 [Decreto Legislativo n. 59/2010], essendo il predetto obbligo adempiuto per tutta la durata del contratto, anche al momento del rinnovo del contratto ai sensi del § 16 (1).
    2. Oltre al diritto di recesso contrattuale volontario (vedi § 5), il Promoter (Incaricato) ha un diritto speciale di recesso dopo l'invio della sua domanda. Tuttavia, a meno che non comunichi il recesso entro dieci (10) giorni lavorativi dalla firma - vale la data della firma - (vale per le domande online) o dall'invio della domanda (vale per le domande offline), accetta il contratto e le Condizioni Generali di Contratto come parte integrante del contratto stesso.
  9. In caso di violazione degli obblighi di cui ai paragrafi da (1) a (3), (5) frase 2 e (8) (a), PRUVIT ha il diritto di risolvere senza preavviso il contratto di distribuzione. Inoltre, PRUVIT si riserva espressamente il diritto di far valere ulteriori richieste di risarcimento danni in questo caso di risoluzione senza preavviso.

§ 4 Status del Promoter come Imprenditore

  1. Il Promoter agisce come imprenditore indipendente e autonomo. A questo proposito, le parti convengono che il Promoter agirà inizialmente a tempo parziale. Il Promoter non è un dipendente né un agente commerciale, un franchisee o un intermediario di PRUVIT. Non vi sono obiettivi di vendita, di accettazione o altri obblighi di attività. Il Promoter non è soggetto ad alcuna istruzione di PRUVIT, ad eccezione degli obblighi contrattuali, e si assume l'intero rischio imprenditoriale della sua attività commerciale, compreso l'obbligo di sostenere tutti i suoi costi aziendali. Il Promoter deve avviare e gestire la propria attività - se necessario - come un imprenditore prudente, il che include - se necessario - la gestione dei propri uffici o di un posto di lavoro gestito come da un imprenditore legittimo.
  2. In quanto imprenditore indipendente, il Promoter è responsabile del rispetto delle disposizioni legali in materia, comprese le norme fiscali e previdenziali (ad esempio l'ottenimento di una partita IVA o la registrazione dei suoi dipendenti presso gli enti previdenziali, nonché l'ottenimento di una licenza commerciale, se necessario). A questo proposito, il Promoter assicura che tutti i redditi da commissione che genera nell'ambito delle sue attività per PRUVIT sono debitamente tassati nella sua sede di attività. PRUVIT si riserva il diritto di detrarre dalla commissione pattuita il rispettivo importo per le imposte e le tasse o di chiedere il risarcimento dei danni o il rimborso delle spese che sostiene a causa di una violazione dei requisiti di cui sopra, a meno che il Promoter non sia responsabile del danno o della spesa. PRUVIT non verserà alcun contributo previdenziale per il Promoter.
  3. Norme specifiche per la FRANCIA

    I Promoter (in quanto partner VDI secondo il diritto francese) non possono in nessun caso esercitare l'attività di datore di lavoro, né essere in rapporto contrattuale con altri Promoter della loro downline, nella misura in cui questo rapporto contrattuale riguarda l'attività di PRUVIT. Nessun compenso, sotto qualsiasi forma, può essere versato da un Promoter ad un altro Promoter.
  4. Norme specifiche per l'ITALIA

    PRUVIT provvederà - per quanto richiesto dalla legge - a detrarre e trattenere i contributi previdenziali e le imposte sul reddito (nonché qualsiasi altra imposta o tassa obbligatoria) dalle commissioni dovute al Promoter (Incaricato) e a trasferirle all'autorità italiana competente per conto dell'Incaricato.

§ 5 Politica di cancellazione contrattuale volontaria

  1. Ti registri presso PRUVIT come imprenditore e non come consumatore, per cui non hai alcun diritto legale di recesso. Tuttavia, PRUVIT ti concede il seguente diritto di recesso contrattuale volontario di quattordici (14) giorni per quanto riguarda il tuo contratto PRUVIT.
  2. Diritto di recesso volontario
    Puoi revocare la tua dichiarazione contrattuale entro quattordici (14) giorni senza indicarne i motivi per iscritto (per lettera o e-mail) all'indirizzo o all'indirizzo e-mail indicato al § 1. Il periodo inizia con la trasmissione della domanda di iscrizione del Promoter. L'invio tempestivo (data del timbro postale/e-mail) del recesso è sufficiente per rispettare il periodo di recesso.
  3. Conseguenze del recesso:
    Dopo il recesso, puoi restituire a PRUVIT tutti i beni non aperti e rivendibili e gli altri servizi acquistati in qualità di Promoter, dietro rimborso dell’intero pagamento  effettuato per essi. La restituzione deve avvenire a spese e a rischio del Promoter. Dopo il ricevimento della merce restituita e l'esame della stessa per verificarne l'assenza di difetti, l'integrità e la rivendibilità, il prezzo di acquisto sarà rimborsato al 100%. 

§ 6 Quota di attivazione / uso del back office e della landing page / quota di servizio

  1. Con l'iscrizione e il pagamento della quota di attivazione e di adesione non commissionabile, dovuta al momento dell'iscrizione a PRUVIT, il Promoter acquisisce il suo Business Kit di PRUVIT e altro materiale pubblicitario, il diritto di utilizzare il back office e la landing page per 12 mesi.
    Per l'utilizzo e per la manutenzione, l'amministrazione, il supporto e la cura del back office e della landing page PRUVIT addebita una quota annuale di servizio non commissionabile / quota di adesione. 
    1. La quota di rinnovo dell'iscrizione è dovuta in seguito su base annuale. Se un Promoter non paga la quota annuale di rinnovo dell'iscrizione entro sessanta (60) giorni da quando è dovuta, l'Account del Promoter sarà chiuso e il Promoter perderà tutti i diritti sull'Account, sull'Organizzazione di downline e su tutte le commissioni e/o bonus associati. Il Promoter non potrà iscriversi nuovamente a PRUVIT come Promoter per sei (6) mesi dopo la chiusura dell'account. Alla chiusura dell'Account, l'Organizzazione di downline passerà allo Sponsor dell’Upline attivo e immediato.
    2. Se un Promoter paga la quota di rinnovo dell'iscrizione dopo la sua scadenza, ma entro il periodo di grazia di sessanta (60) giorni, il Promoter riprenderà il livello e la posizione occupati immediatamente prima della data di scadenza della quota di rinnovo dell'iscrizione. Tuttavia, il livello “pagato come” del Promoter non sarà ripristinato a meno che il Promoter non si qualifichi a quel livello nel nuovo mese. Il Promoter non è idoneo a ricevere commissioni o bonus per qualsiasi parte del periodo di sessanta (60) giorni in cui la quota di rinnovo annuale dell'iscrizione non è stata pagata.
  2. Il diritto di utilizzare il back office, le applicazioni software e la landing page è un diritto d'uso semplice e non trasferibile relativo al back office specifico; il Promoter non ha il diritto di cambiare, modificare o altrimenti riprogettare il back office, né ha il diritto di concedere sub-licenze.

§ 7 Obblighi del Promoter

  1. Il Promoter è obbligato a proteggere le sue password personali e gli identificativi di accesso dall'accesso di terzi e deve comunicare immediatamente a PRUVIT qualsiasi modifica dei suoi dati contrattuali. In caso di modifiche dell'indirizzo, queste vengono di solito depositate presso PRUVIT come modificate dopo un tempo di elaborazione di settantadue (72) ore.
  2. Al Promoter è vietato violare il diritto della concorrenza nelle proprie attività, violare i diritti di PRUVIT, dei suoi Promoter, delle società affiliate o di altre terze parti, molestare terzi o violare in altro modo la legge in vigore. In particolare, vige il divieto di pubblicità telefonica non autorizzata e l'invio di e-mail pubblicitarie non richieste e non approvate, di fax pubblicitari o di SMS pubblicitari (spam), così come lo spam sui social media o altre forme di messaggi non autorizzati.

 

  1. Linee guida speciali per la pubblicità 
    1. In nessun momento, il Promoter può fornire nel materiale pubblicitario informazioni sul suo reddito o sulle possibilità di guadagno con PRUVIT. Piuttosto c'è sempre l'obbligo di far notare espressamente ai potenziali Promoter, nel contesto dei colloqui iniziali, che il raggiungimento di un reddito è possibile solo con un lavoro molto intenso e continuativo.
    2. Le attività di distribuzione e di marketing non devono simulare commissioni, che devono essere intese come "commissioni di cacciatori di teste", quote d’iscrizione, o altre commissioni connesse alla mera assunzione di un nuovo Promoter, o agire in altro modo tale da far apparire il sistema di distribuzione pubblicizzato come un sistema di distribuzione illegale, vale a dire uno schema illegale a palla di neve progressiva o piramidale, o comunque un sistema di distribuzione fraudolento. Non si deve dare l'impressione che l'acquisto di beni sia necessario perché un Promoter possa lavorare per PRUVIT. Non si deve dare l'impressione che il pagamento di una quota d'iscrizione o qualsiasi altro pagamento a PRUVIT, a un altro Promoter o a terzi sia necessario per diventare Promoter per PRUVIT.
    3. Le attività di distribuzione e di marketing non devono essere rivolte a minori o a persone inesperte nel commercio e non devono in alcun modo approfittare della loro età, della loro malattia o della loro limitata capacità di comprensione per indurre i consumatori a concludere un contratto Nei contatti con gruppi di popolazione cosiddetti socialmente svantaggiati o di lingua straniera, i Promoter devono tenere in debito conto la loro capacità finanziaria e la loro capacità di comprendere e parlare la lingua e, in particolare, devono astenersi dal fare qualsiasi cosa che possa indurre i membri di tali gruppi a effettuare ordini non adeguati alla loro situazione.
    4. Non devono essere intraprese azioni di distribuzione e marketing che siano irragionevoli, illegali e insicure, o che esercitino una pressione indebita sui consumatori selezionati.
    5. I Promoter faranno riferimento a lettere di raccomandazione, risultati di test, referenze o altre persone per scopi commerciali nei confronti del consumatore, solo se sono ufficialmente autorizzati sia dal fornitore di riferimento che da PRUVIT e se sono esatti e non obsoleti. Le lettere di raccomandazione, i test e le referenze personali devono inoltre essere sempre in relazione con lo scopo previsto
    6. Il consumatore non è indotto all'acquisto di beni con promesse dubbie e/o ingannevoli, né con promesse di vantaggi particolari, se tali vantaggi sono legati a successi futuri e incerti. I Promoter si asterranno dal fare qualsiasi cosa che possa indurre il consumatore ad accettare l'offerta fatta solo per fare un favore personale al Promoter, per terminare una conversazione indesiderata o per godere di un vantaggio che non è oggetto dell'offerta, o per mostrare il proprio apprezzamento per aver dato tale vantaggio.
    7. Un Promoter non può affermare che il Piano Compensi o i beni di PRUVIT sono approvati, autorizzati, o supportati da qualsiasi autorità governativa o che sono classificati da uno studio legale come legalmente sicuri.
    8. A causa delle rigide norme in materia di pubblicità di integratori alimentari e prodotti cosmetici, solo il materiale pubblicitario offerto sul sito web di PRUVIT o nel back office, o altrove dalla società, può essere utilizzato. Si raccomanda a tutti i Clienti che stanno seguendo un trattamento medico di consultare il proprio medico prima di cambiare la loro dieta. Nessuna dichiarazione relativa alla sicurezza dei prodotti, ai loro effetti terapeutici o curativi può essere fatta nel corso dell'attività e della pubblicità, a meno che non sia ufficialmente approvata da PRUVIT e/o sia inclusa nel materiale pubblicitario ufficiale di PRUVIT. Inoltre, i Promoter non sono autorizzati a suggerire che i prodotti PRUVIT possono essere utilizzati per trattare, prevenire, diagnosticare o curare malattie. PRUVIT vieta anche qualsiasi dichiarazione riguardante gli effetti medici dei prodotti PRUVIT. Per esempio, il Promoter non può affermare che i prodotti PRUVIT aiutano a trattare il diabete, le malattie cardiache, il cancro o altre malattie. Nessuna pubblicazione scientifica, letteratura o testimonianza scritta da medici o scienziati in relazione ai prodotti PRUVIT o ai loro ingredienti può essere utilizzata o pubblicata se non esplicitamente approvata per iscritto in anticipo dal Dipartimento di Conformità di PRUVIT.
    9. Non possono essere fornite dichiarazioni o indicazioni che, direttamente o indirettamente, presentano o descrivono i prodotti PRUVIT come droghe illecite o intossicanti, o comunque come inebrianti.

3a. Norme specifiche per l'ITALIA

Se un Promoter invia o utilizza in altro modo la pubblicità per un evento, la pubblicità deve contenere la seguente dicitura: "È vietato al Promoter (Incaricato), come partecipante ad un sistema di vendita diretta, di persuadere terzi ad effettuare un pagamento promettendo loro benefici in cambio di persuadere terzi ad entrare nel sistema di vendita diretta. Inoltre, non lasciarti ingannare da affermazioni secondo le quali si possono ottenere facilmente guadagni elevati".

  1. Restrizioni su Internet e siti Web di terzi / Social Media / Pubblicazioni

PRUVIT mette a disposizione dei suoi Promoter del materiale di marketing testato. L'utilizzo, la produzione e la distribuzione dei propri siti web (PRUVIT mette a disposizione dei Promoter i cosiddetti siti replicati sui quali può avvenire la vendita della merce), dei documenti di vendita, dei concetti di vendita, delle pubblicità su giornali o riviste, degli opuscoli dei propri prodotti, dei contenuti video, della pubblicità televisiva, dei contenuti audio, della creazione di proprie presenze internet, comprese le presenze professionali sui social media o di altro materiale commerciale o pubblicitario creato autonomamente, così come la modifica dei siti replicati messi a disposizione del Promoter, è consentita solo previa autorizzazione scritta esplicita di PRUVIT, che è a libera discrezione di PRUVIT. 

  1. Al Promoter è vietato creare o registrare qualsiasi sito Web di terzi per promuovere, vendere o pubblicizzare la propria attività PRUVIT, senza l'espressa approvazione scritta di PRUVIT. Al Promoter è vietato utilizzare o tentare di registrare qualsiasi nome commerciale di PRUVIT, marchi, nomi di servizio, marchi di servizio, nomi di prodotti, URL, frasi pubblicitarie, il logo PRUVIT, il nome PRUVIT, o qualsiasi suo derivato, per qualsiasi scopo incluso, ma non limitato a nomi di dominio Internet (URL), siti Web di terzi, indirizzi e-mail, pagine web o blog.
  2. Un Promoter di PRUVIT e/o un Cliente non può (direttamente o indirettamente attraverso intermediari o strumenti) pubblicizzare, mettere in vendita, o facilitare l'offerta di vendita di qualsiasi prodotto o servizio PRUVIT, o offrire l'opportunità di business PRUVIT su siti Web di aste online, siti internet di rivenditori, o siti web di marketplace online. Esempi di tali siti includono, ma non sono limitati a, eBay®, Amazon, Facebook Marketplace, Sears.com, Jet.com, Walmart.com, e Etsy. Questo obbligo sopravvive alla chiusura dell'Account di un Promoter con PRUVIT.
  3. I siti di social media possono essere utilizzati per vendere o offrire la vendita di prodotti o servizi PRUVIT. I PROFILI CHE UN PROMOTER GENERA IN QUALSIASI COMUNITÀ SOCIALE IN CUI SI DISCUTE DI PRUVIT O VIENE MENZIONATO DEVONO IDENTIFICARE CHIARAMENTE IL PROMOTER COME UN PROMOTER INDIPENDENTE DI PRUVIT, e quando un Promoter partecipa a queste comunità, i Promoter devono evitare conversazioni, commenti, immagini, video, audio, applicazioni o qualsiasi altro contenuto inappropriato, profano, discriminatorio o volgare. La determinazione di ciò che è inappropriato è a sola discrezione di PRUVIT, e il Promoter colpevole sarà soggetto a misure disciplinari. I banner pubblicitari e le immagini utilizzate su questi siti devono essere attuali e devono provenire dalla biblioteca approvata da PRUVIT, dal sito ufficiale di PRUVIT o dai social media. Se viene fornito un link, questo deve reindirizzare al sito replicato del Promoter che l’ha pubblicato. I Promoter non possono indirizzare i follower dei social media verso un altro sito Web in cui i prodotti PRUVIT sono venduti su Internet, a meno che il sito non sia stato specificamente approvato per iscritto da PRUVIT come un sito Web di terzi in cui il Promoter può offrire prodotti PRUVIT in vendita.
  4. I post anonimi o l'uso di uno pseudonimo su qualsiasi sito di social media sono proibiti e i Promoter trasgressori saranno soggetti ad azioni disciplinari.
  5. I Promoter non possono usare blog spam, spamdexing o qualsiasi altro metodo di replica di massa per lasciare commenti sul blog. I commenti che i Promoter creano o lasciano devono essere utili, unici, pertinenti e specifici all'articolo del blog.
  6. I Promoter devono rivelare il loro nome e cognome in tutti i post sui social media e identificarsi in modo visibile come Promoter Indipendenti di PRUVIT. Sono vietati i post anonimi o l'uso di uno pseudonimo.
  7. Sono vietati i post falsi, fuorvianti o ingannevoli. Questo include, ma non si limita a, post falsi o ingannevoli relativi all'opportunità di business di PRUVIT o al reddito ad essa associato, ai prodotti e servizi di PRUVIT, e/o alle tue informazioni biografiche e credenziali.
  8. Il Promoter è personalmente responsabile dei suoi post e di tutte le altre attività online relative a PRUVIT. Pertanto, anche se un Promoter non possiede o gestisce un blog o un sito di social media, se un Promoter pubblica su un sito che si riferisce a PRUVIT o che può essere ricondotto a PRUVIT, il Promoter è responsabile di tali pubblicazioni. Il Promoter è anche responsabile dei post pubblicati su qualsiasi blog o sito di social media che il Promoter possiede, gestisce o controlla.
  9. In qualità di Promotore PRUVIT, è importante non conversare con chi pubblica un post negativo contro di te, altri Promoter o PRUVIT. Segnala i post negativi a PRUVIT all'indirizzo support@pruvithq.com. Rispondere a questi post negativi spesso alimenta semplicemente una discussione con qualcuno che porta rancore e che non si attiene agli stessi standard elevati di PRUVIT, e quindi danneggia la reputazione e la buona volontà di PRUVIT.
  10. La distinzione tra un sito di Social Media e un sito web può non essere netta, perché alcuni siti di Social Media sono particolarmente robusti. PRUVIT si riserva quindi il diritto unico ed esclusivo di classificare alcuni siti di Social Media come siti web di terzi, che sono qui vietati.
  11. Se la tua attività PRUVIT viene annullata per qualsiasi motivo, devi smettere di utilizzare il nome PRUVIT e tutti i marchi, nomi commerciali, marchi di servizio e altre proprietà intellettuali di PRUVIT, e tutti i derivati di tali marchi e proprietà intellettuali, in tutti i post e tutti i siti di social media che utilizzi. Se pubblichi su un sito di social media in cui ti sei precedentemente identificato come Promoter Indipendente di PRUVIT, deve dichiarare chiaramente che non sei più un Promoter Indipendente di PRUVIT.
  12. Il mancato rispetto di queste politiche per lo svolgimento di attività online può comportare per il Promoter la perdita del diritto di pubblicizzare e commercializzare online i prodotti, i servizi e l'opportunità di business di PRUVIT, oltre a qualsiasi altra azione disciplinare disponibile ai sensi delle Condizioni Generali.

(4a) È vietato gestire una pagina internet, un portale internet, una presenza sui social media o qualsiasi altra applicazione online con più Promoter senza l'autorizzazione esplicita di PRUVIT.

(4b) Se il Promoter pubblica i prodotti di PRUVIT in altri mezzi di comunicazione su Internet, come i social network (ad esempio, Facebook, YouTube, Twitter o Instagram) o le chat room (ad esempio WhatsApp o Snapchat), può sempre utilizzare solo le dichiarazioni pubblicitarie ufficiali di PRUVIT, deve identificarsi in modo facilmente riconoscibile con il suo nome e cognome (sono vietati i post anonimi o sotto pseudonimo) e non può in nessun momento dare informazioni sul suo reddito o sulle possibilità di guadagno con PRUVIT o fare pubblicità per un impiego presso PRUVIT come dipendente o simili, così come può effettuare la pubblicità sui social media solo nell’ambito dei propri canali privati di social media, in via incidentale e aggiuntiva, e non può creare presentazioni aziendali professionali sui social media senza previo consenso. Prima del lancio della propria presenza e/o del proprio canale sui social media, il Promoter è obbligato a inviare la presenza e/o il canale sui social media PRUVIT via e-mail a compliance@pruvithq.com per la verifica. La vendita della merce può avvenire solo attraverso il sito ufficiale replicato del Promoter. Il Promoter è obbligato a inserire nella sua presenza sui social media e/o nel suo canale un link al sito replicato disponibile.

(4c) I Promoter non possono utilizzare annunci online (compreso Craigslist) per pubblicizzare e/o distribuire i beni e altri servizi di PRUVIT. Tuttavia, gli annunci online possono essere utilizzati per consentire al Promoter di presentarsi come "Promoter Indipendente di PRUVIT".

(4d) Sono ammessi link sponsorizzati o annunci pay-per-click (PPC). L'URL di destinazione deve reindirizzare al sito Web replicato del Promoter. Anche l'URL visualizzato deve reindirizzare al sito Web replicato del Promoter. Nessun contenuto contrario al contratto, ingannevole o altrimenti illecito può essere utilizzato.

  1. I prodotti PRUVIT possono essere presentati (non venduti) nell'ambito della legge in vigore in modo revocabile in quattro o più colloqui a quattr’occhi, in feste a domicilio, feste a domicilio online, eventi in rete online e/o in conferenze online da parte del Promoter e possono essere venduti solo attraverso il sito Web replicato o il negozio web ufficiale di PRUVIT (www.PRUVITnow.com). Sui propri siti Internet, in altri luoghi di vendita, in particolare in grandi magazzini generali (come supermercati, discount o catene commerciali) o ristoranti, su piattaforme di commercio su Internet come eBay, Amazon, in programmi di vendita televisivi, tramite telemarketing, televideo marketing o tramite canali di vendita comparabili, i prodotti PRUVIT non possono essere venduti. In altri negozi al dettaglio relativi alla salute come farmacie, drogherie, parrucchieri, studi di bellezza o cosmetici, studi di fitness, studi fisioterapici, studi comparabili o studi medici, la vendita dei prodotti di PRUVIT è consentita solo previo consenso scritto di PRUVIT e se l’attività al dettaglio è di proprietà o gestita dal Promoter PRUVIT, se il negozio non supera 1 milione di dollari di entrate lorde annuali, e ci sono cinque (5) o meno negozi sotto la proprietà comune della gestione.
  2. Inoltre, il Promoter può anche presentare la merce in fiere ed esposizioni con il consenso scritto di PRUVIT.
  3. È vietato al Promoter di vendere o distribuire in altro modo i propri documenti di marketing e/o di vendita, gli strumenti di formazione o di lead generation, altri beni di terzi o altri servizi legati all'attività di PRUVIT ad altri Promoter di PRUVIT.
  4. Il Promoter non deve dare l'impressione, nei rapporti commerciali, di agire per conto o a nome di PRUVIT. È piuttosto obbligato a presentarsi come "Promoter Indipendente di PRUVIT". Le homepage su Internet, la carta intestata, i biglietti da visita, le scritte sulle auto, così come gli annunci, il materiale pubblicitario e simili devono sempre riportare l'aggiunta "Promoter Indipendente di PRUVIT" e non possono contenere  il/i marchio/i PRUVIT e/o, i titoli dei lavori, le denominazioni commerciali e altri marchi di PRUVIT, senza previa autorizzazione scritta esplicita. Al Promoter è inoltre vietato chiedere e contrarre prestiti a nome di PRUVIT per o nell'interesse o per conto della società, fare spese, contrarre obbligazioni, aprire conti bancari, concludere altri contratti o fare altre dichiarazioni di intenti vincolanti. Il Promoter non ha né un potere di riscossione né una procura per rappresentare PRUVIT nei confronti di terzi. Allo stesso modo, il Promoter non è responsabile dell'adempimento della responsabilità derivante da un'attività di mediazione.
    1. Norme speciali per l'ITALIA

      Il Promoter (Incaricato) deve identificarsi come "Incaricato PRUVIT Indipendente" per le attività commerciali in Italia secondo il § 7 (8).
  5. Il Promoter non ha il diritto, nel corso dell’attività, di usare i marchi di società concorrenti in modo negativo, dispregiativo o altrimenti illegale o di usare valutazioni negative, dispregiative o altrimenti illegali per attirare i Promoter di altre società.
  6. Tutto il materiale di presentazione, pubblicità, formazione e filmati, etichette dei prodotti ecc. (comprese le fotografie) di PRUVIT sono protetti da copyright. Non possono essere duplicati, distribuiti, resi pubblicamente accessibili o elaborati dal Promoter senza il previo consenso scritto di PRUVIT, né in tutto né in parte.
  7. L'uso del marchio PRUVIT e/o dei marchi, dei titoli dei lavori, dei nomi dei prodotti e delle denominazioni commerciali e di altri marchi di PRUVIT non è consentito, al di là dell'uso del materiale di marketing fornito da PRUVIT. Questo vale anche per la registrazione dei domini Internet. PRUVIT può esigere che i domini Internet che utilizzano il nome PRUVIT e/o i marchi, i titoli dei lavori, i nomi dei prodotti e le denominazioni commerciali e altri marchi di PRUVIT vengano cancellati e/o trasferiti a PRUVIT. I puri costi di acquisizione dei fornitori, ma nessun altro costo o licenza o un altro compenso per il dominio, saranno presi in carico da PRUVIT in caso di acquisizione. È inoltre vietato richiedere marchi propri, titoli dei lavori o altri diritti di proprietà industriale, che contengano marchi, nomi di prodotti, titoli di opere o denominazioni commerciali di PRUVIT eventualmente registrati o altrimenti protetti in un altro paese/area. Il divieto di cui sopra si applica sia ai simboli che hai prodotti identici o simili. Allo stesso modo, è vietato utilizzare nella cosiddetta pubblicità sui motori di ricerca (ad esempio GoolgeAdWords), pubblicità di link sponsorizzati, marketing di spazi pubblicitari su Internet o azioni pubblicitarie online simili, simboli, marchi, titoli dei lavori o altri diritti di proprietà di PRUVIT. Infine, è vietato anche il riempimento e / o riconfezionamento dei prodotti PRUVIT.
  8. Un Promoter può iscriversi nuovamente a PRUVIT dopo la cancellazione della sua vecchia posizione. La condizione è che la cancellazione e la conferma della cancellazione da parte di PRUVIT per la vecchia posizione del Promoter sia avvenuta almeno sei (6) mesi prima e che il Promoter che si cancella non abbia svolto alcuna attività per PRUVIT durante questo periodo.
  9. Il Promoter non è autorizzato a rispondere alle domande della stampa su PRUVIT, i suoi prodotti, il Piano Compensi PRUVIT o altri servizi PRUVIT. Il Promoter ha l'obbligo di inoltrare immediatamente tutte le domande della stampa a PRUVIT all’indirizzo compliance@pruvithq.com.
  10. Il Promoter si impegna - per quanto possibile e ragionevole - a garantire che i dati del Cliente ottenuti attraverso le prestazioni di vendita siano utilizzati esclusivamente nell'ambito della sua attività per PRUVIT e, in particolare, non siano trasmessi e/o utilizzati ad altri terzi o per servizi di terzi.
  11. Il Promoter può solo pubblicizzare e distribuire servizi per PRUVIT o acquisire nuovi Promoter negli stati che sono stati ufficialmente aperti da PRUVIT. Non è consentito agire in uno stato come filiale di PRUVIT, importatore o esportatore o simili, o fondare società commerciali corrispondenti.
  12. I Promoter non possono offrire regali o altri vantaggi ai dipendenti di PRUVIT, riscuotere biglietti d'ingresso per le manifestazioni senza il consenso scritto di PRUVIT oppure offrire materiali di marketing o merci diverse da quelle ufficiali di PRUVIT durante le manifestazioni promozionali.
  13. PRUVIT permette al Promoter di acquistare i prodotti per uso personale o per i bisogni dei membri della famiglia. In nessun caso il Promoter, lui stesso o i suoi familiari, può indurre altri Promoter ad acquistare prodotti in quantità maggiori per il proprio consumo che eccedono irragionevolmente l'uso personale all'interno del nucleo familiare. Effettuando un nuovo ordine, il Promoter garantisce che almeno il 70% dell'ordine precedente è stato utilizzato a fini commerciali per presentazioni e degustazioni di prodotti e che non più del 30% dello stock dell'ultimo ordine è ancora nel suo magazzino. Fatti salvi gli obblighi di conservazione fiscale, il Promoter deve conservare i documenti pertinenti per un periodo di almeno quattro anni, al fine di dimostrare il rispetto della suddetta regola del 70%. Inoltre, il Promoter non può acquistare, lui stesso o tramite terzi, più merce di quella che può consumare in un mese, previa ragionevole valutazione.

 

  1. Norme speciali per l'ITALIA

    I Promoter (Incaricati) possono acquistare prodotti PRUVIT solo per consumo personale, per cui il paragrafo (17) frasi 1 - 2 non è applicabile qui nella misura in cui si riferisce ai membri della famiglia e il paragrafo (17) frasi 3 - 5 non è applicabile qui nella sua totalità.
  1. Il Promoter comunicherà a PRUVIT il luogo, l'ora e il contenuto degli eventi pubblicitari rivolti al pubblico in tempo utile prima della pubblicazione dell'invito. PRUVIT può esigere modifiche o addirittura l'abbandono dell’evento, se ciò è necessario nell'interesse dell'azienda e dell'Organizzazione di vendita PRUVIT con i suoi membri.
  2. L'uso di numeri di telefono a pagamento per commercializzare l'attività o i prodotti di PRUVIT non è consentito.
  3. Il Promoter è obbligato a notificare immediatamente e in modo veritiero a PRUVIT qualsiasi violazione delle regole delle Condizioni Generali e del Codice di Condotta di PRUVIT, nonché di ogni altra disposizione aziendale.
  4. Il Promoter deve rispettare le leggi e i regolamenti applicabili in materia di tutela dei consumatori (compreso il diritto del consumatore di ricevere comunicazioni specifiche e il diritto di restituire i prodotti), concessi al consumatore ai sensi delle leggi applicabili a tutela dei consumatori. 
    1. Quando un Promoter effettua una vendita a un consumatore, deve fornire una ricevuta ufficiale di PRUVIT al momento o prima della prima vendita e ad ogni vendita successiva. Il Promoter deve personalizzare il modello di ricevuta fornito con i suoi dati personali. Se il consumatore esercita il suo diritto di annullare la vendita, il Promoter deve seguire le procedure di rimborso descritte in questa sezione.
    2. Il consumatore deve restituire tutti i prodotti non utilizzati direttamente a PRUVIT e seguire le istruzioni come indicato in dettaglio al § 25.
  5. Un Promoter può effettuare acquisti solo attraverso il proprio conto bancario o la propria carta di credito o di debito. È vietato che un Promoter metta il proprio conto bancario o la propria carta di credito o di debito a disposizione di altri Promoter o Clienti per acquisti o altri pagamenti su PRUVIT. 
    1. In nessun caso il Promoter o il Cliente potrà effettuare un chargeback di un acquisto con carta di credito. L'Account del Promoter o del Cliente associato a qualsiasi richiesta di chargeback con carta di credito sarà chiuso immediatamente senza preavviso al Promoter o al Cliente.
  6. Il Promoter deve ispezionare i prodotti PRUVIT e i loro imballaggi immediatamente al momento del ricevimento per verificare che non presentino danni, sigilli rotti, segni di manomissione o altri difetti del prodotto. Se un prodotto è difettoso o danneggiato, il Promoter non può vendere il prodotto e deve segnalare il difetto o il danno a PRUVIT entro cinque (5) giorni lavorativi dall'accettazione del prodotto e fornire fotografie del presunto difetto. Se PRUVIT considera valida la denuncia del difetto, PRUVIT fornirà al Promoter un'etichetta di restituzione. Il Promoter potrà restituire i prodotti danneggiati o comunque difettosi nella loro confezione originale con l'etichetta di restituzione entro trenta (30) giorni dal ricevimento per ricevere un rimborso completo o la sostituzione.
  7. Il Promoter deve seguire tutte le istruzioni fornite da PRUVIT per quanto riguarda la cura, la conservazione e la manipolazione corretta dei prodotti PRUVIT. Inoltre, il Promoter deve conservare tutti i prodotti PRUVIT in un luogo asciutto a temperatura ambiente e protetto dalla luce solare diretta. Il Promoter deve anche controllare regolarmente lo stock dei prodotti la cui data di scadenza è scaduta o scadrà entro sessanta (60) giorni e non deve vendere tali prodotti.
  8. Norme speciali per l'ITALIA: 
    1. Al Promoter (Incaricato) è vietato rivendere i prodotti PRUVIT. Tutte le vendite di merci, compresa la fatturazione, saranno organizzate direttamente da PRUVIT o dal rispettivo partner di adempimento in Italia. PRUVIT riscuote l'IVA maturata direttamente dai Clienti finali sulla base del prezzo di acquisto della merce secondo le aliquote IVA legalmente applicabili. Il suddetto divieto di rivendita ha anche come conseguenza che i paragrafi (3), (5) e (6) non sono applicabili in questo caso, nella misura in cui si riferiscono alla rivendita di beni e servizi e/o si riferiscono ad altro acquisto di beni, che supera il bisogno personale.
    2. La promozione di beni e servizi PRUVIT da parte degli stessi può avvenire solo in Italia.
  9. Norme specifiche per la FRANCIA 
    1. I Promoter in qualità di partner VDI (Le Vendeur à Domicile Indépendant), secondo il diritto francese, possono presentare i prodotti e i servizi PRUVIT solo attraverso un contatto personale, cioè durante incontri personali. Ciò significa anche che i paragrafi (4), (5), (7) e (19) non sono applicabili in questo caso, a meno che non si riferiscano ad una promozione delle vendite durante un incontro personale.
    2. Gli acquisti dei Promoter presso PRUVIT in Francia sono limitati a 400,00 € IVA inclusa al mese.
  10. Marketing internazionale e vendite di prodotti 
    1. Un Promoter PRUVIT è autorizzato a vendere prodotti e servizi PRUVIT, ai clienti e ai Promoter solo nei paesi in cui PRUVIT è autorizzato a condurre affari, secondo le norme giuridiche di ciascun paese. I Promoter PRUVIT non possono vendere prodotti o servizi in nessun paese in cui i prodotti e/o servizi PRUVIT non hanno ricevuto l'autorizzazione o l'approvazione governativa applicabile. Solo i prodotti PRUVIT selettivi possono essere approvati o ammessi in determinati paesi in base alle norme giuridiche di ciascun paese.
    2. Un Promoter non può, in un paese non autorizzato, condurre riunioni di vendita, d'iscrizione o di formazione, iscrivere o tentare d'iscrivere potenziali Clienti, o Promoter, né condurre qualsiasi altra attività allo scopo di vendere prodotti e servizi PRUVIT, stabilire un’Organizzazione di vendita, o promuovere l'opportunità commerciale PRUVIT.
  11. Formazione e leadership 
    1. I Promoter Sponsor devono avere contatti e comunicazioni costanti con i Promoter della loro Organizzazione di downline. Esempi di comunicazione possono includere, ma non sono limitati a, newsletter, corrispondenza scritta, telefonate personali, conferenze telefoniche del team, messaggi vocali, e-mail, incontri personali, sessioni di formazione, eventi, workshop e qualsiasi altro contatto correlato.
    2. Un Promoter Sponsor deve controllare i Promoter della sua Organizzazione di downline per assicurarsi che i Promoter della downline non facciano affermazioni improprie su prodotti o sull’attività o abbiano una condotta illegale o inappropriata. Su richiesta, un Promoter Sponsor deve fornire prove documentate a PRUVIT del suo continuo adempimento delle responsabilità di cui alla presente sezione.
    3. I Promoter della Upline sono incoraggiati a istruire e formare i nuovi Promoter sui prodotti e servizi PRUVIT, sullle tecniche di vendita efficaci, sul Piano Compensi, sul rispetto di queste Politiche e Procedure, e su tutte le linee guida dei social media o su qualsiasi altra linea guida emessa da PRUVIT. Il marketing del prodotto è un'attività richiesta in PRUVIT e deve essere sottolineato in tutte le presentazioni di reclutamento.
  12. Uso degli Aiuti alla Vendita: Per promuovere i prodotti PRUVIT e l'opportunità di business PRUVIT, i Promoter sono incoraggiati a utilizzare gli aiuti alla vendita e i materiali di supporto prodotti o espressamente autorizzati da PRUVIT. I Promoter possono utilizzare e pubblicare materiali di marketing da loro progettati solo dopo che tali materiali sono stati approvati da PRUVIT. Inoltre, la pubblicazione di materiali di marketing che violano gli statuti o le leggi di regolamentazione che disciplinano il modo in cui i prodotti di PRUVIT o le opportunità di business possono essere commercializzati è una violazione di queste Politiche e Procedure e può comportare la chiusura immediata dell’Account PRUVIT di chi lo ha pubblicato (vedi anche § 16). Tali violazioni potrebbero compromettere l'opportunità PRUVIT per tutti i Promoter. Di conseguenza, i Promoter devono presentare via e-mail tutti gli aiuti alla vendita, i materiali promozionali, le pubblicità, i siti web, il materiale di formazione, i volantini, insieme a qualsiasi altra documentazione al Dipartimento di Conformità di PRUVIT per l'approvazione prima dell'uso all’indirizzo compliance@pruvithq.com. A meno che il Promoter non riceva un'approvazione scritta per l'utilizzo del materiale presentato, la richiesta sarà considerata negata. Tutti i Promoter devono salvaguardare e promuovere la buona reputazione di PRUVIT e dei suoi prodotti. Il marketing e la promozione di PRUVIT, l'opportunità di business PRUVIT, il Piano Compensi e i prodotti e servizi PRUVIT devono essere coerenti con l'interesse pubblico, e devono evitare ogni condotta o pratica scortese, ingannevole, fuorviante, non etica o immorale. Vedi anche la sezione (3) - Linee guida per la pubblicità - per maggiori dettagli in questo paragrafo.
  13. Un Promoter PRUVIT deve prendere atto e accettare tutte le comunicazioni inviate da PRUVIT, (tra cui, ma non solo, e-mail, testi, trasmissioni, lettere, ecc.), con l’opzione di rinunciare a queste comunicazioni.

§ 8 Clausola di non concorrenza / adescamento

  1. Il Promoter è autorizzato a distribuire beni e/o servizi per altre società, comprese le società di marketing, le società di distribuzione per conto terzi o altre società di distribuzione diretta, anche se concorrenti.
  2. Nonostante l'autorizzazione formulata al paragrafo 1, il Promoter non è autorizzato a distribuire ad altri Promoter PRUVIT prodotti o servizi di altre imprese, nonché materiale pubblicitario e contenuti analoghi, per l'esercizio dell'attività PRUVIT.
  3. Nella misura in cui il Promoter è attivo contemporaneamente per diverse aziende, comprese le aziende di network marketing, le aziende di vendita per conto terzi o altre aziende di vendita diretta, si impegna a strutturare la rispettiva attività (oltre alla rispettiva downline) in modo tale che non vi sia alcun collegamento o mescolanza con la sua attività per l'altra azienda. In particolare, il Promoter non può offrire contemporaneamente prodotti diversi da quelli di PRUVIT nello stesso luogo o nelle immediate vicinanze o sulla stessa pagina internet, pagina Facebook, altra piattaforma di social media o piattaforma internet o nello stesso webinar, videoconferenza o altri servizi di telemedia.
  4. Inoltre, è fatto espresso divieto al Promotore di adescare altri Promoter PRUVIT per la vendita di altri prodotti non venduti da PRUVIT.
  5. Al Promoter è anche vietato violare i contratti di altri Promoter o altre vendite che ha concluso con altre società e le cui clausole hanno ancora effetto, concludendo un contratto di Promoter.
  6. Norme speciali per l'ITALIA

    PRUVIT si riserva il diritto di chiedere il risarcimento dei danni al Promoter (Incaricato) per la violazione degli obblighi di cui ai paragrafi (2) - (5) ai sensi dell'art. 1382, par. 1 del Codice Civile italiano.

§ 9 Segretezza

Il Promoter manterrà il segreto assoluto sui segreti aziendali e commerciali di PRUVIT e sulla sua struttura. Ai segreti commerciali e industriali e, allo stesso tempo, ai diritti di proprietà di PRUVIT appartengono in particolare anche le informazioni sulle attività e i posizionamenti della downline, la genealogia della downline e le informazioni in essa contenute, i dati del Promoter, del Cliente e del contraente, nonché le informazioni sulle relazioni commerciali di PRUVIT, sulle  sue società affiliate e su altri fornitori. Questo obbligo continua anche dopo la cessazione del contratto di Promoter.

§ 10 Sponsorizzazione / Tutela del Promoter / Nessuna tutela territoriale

  1. Lo Sponsor è la persona che presenta un Promoter o un Cliente a PRUVIT, lo aiuta a completare la sua iscrizione, supporta e forma le persone della sua downline. 
    • PRUVIT riconosce lo Sponsor come il nome indicato sulla prima iscrizione di un candidato a PRUVIT.
    • Un candidato non può iscriversi a PRUVIT come Promoter senza accettare personalmente le presenti Condizioni e Politiche. 
    • PRUVIT riconosce che ogni nuovo potenziale cliente ha il diritto di scegliere il proprio Sponsor, ma PRUVIT non permetterà ai Promoter di realizzare attività di Sponsorizzazione non etiche.
    • Tutti i Promoter attivi e in regola hanno il diritto di sponsorizzare e iscrivere altre persone a PRUVIT. Quando si è impegnati in attività di sponsorizzazione, non è raro incontrare situazioni in cui più di un Promoter ha avvicinato lo stesso potenziale cliente. In questo scenario, il nuovo candidato dovrebbe essere sponsorizzato dal primo Promoter che ha presentato un'introduzione completa ai prodotti PRUVIT o all'opportunità di business.
    • A quel Promoter attivo, che acquisisce per la prima volta un nuovo Promoter per la vendita di prodotti PRUVIT, il nuovo Promoter viene assegnato alla sua struttura in conformità con il Piano Compensi e i requisiti di posizionamento ivi disciplinati o separatamente (tutela del Promoter, Placement Lounge), facendo valere per l'assegnazione la data e l'ora di ricezione della domanda di iscrizione da parte del nuovo Promoter presso PRUVIT. In generale, non è possibile modificare il "posizionamento" di un partner sponsorizzato direttamente o indirettamente.
    • In caso di controversia sulla Sponsorizzazione, PRUVIT si riserva il diritto di designare lo Sponsor del candidato e tutte queste decisioni sono definitive.
  2. Nel caso in cui un Promoter scopra che un Promoter della sua downline si è iscritto nuovamente sotto un altro Promoter, il Promoter ha trenta (30) giorni di tempo dalla data in cui il Promoter della downline si è iscritto sotto un nuovo Promoter per avvisare il Dipartimento di Conformità di PRUVIT e chiedere che il Promoter della downline sia ritrasferito nella sua downline. Allo scadere del periodo di preavviso di trenta (30) giorni, il diritto di riattribuire un nuovo Promoter alla sua downline sarà revocato.
  3. Cambio di Sponsor o Posizionamento per i Promoter 
    • Le modifiche/correzioni del Posizionamento possono essere richieste entro settantadue (72) ore dal momento in cui viene effettuato un primo ordine in relazione all'Account del Promoter richiedente. Questi aggiustamenti richiedono un'autorizzazione scritta diretta al Servizio di Assistenza di PRUVIT presentata dal back office personale dello Sponsor, nonché del Promoter da spostare e, in alcuni casi, del Promoter dell’Upline.
    • Le modifiche dello Sponsor non sono generalmente consentite. Tuttavia, le correzioni dello Sponsor possono essere effettuate se vengono segnalate al Servizio di Assistenza di PRUVIT entro settantadue (72) ore dal momento in cui viene effettuato il primo ordine in relazione all'Account del Promoter richiedente. Le correzioni dello Sponsor devono essere richieste dal back office dello Sponsor attuale (originale), indicando il motivo per cui la correzione deve essere fatta.
    • A discrezione di PRUVIT, i Promoter che non hanno ordinato prodotti o servizi PRUVIT per almeno dodici (12) mesi, e il cui Account non è stato chiuso, possono iscriversi nuovamente a PRUVIT sotto lo Sponsor/Posizionamento di loro scelta.
    • Quando un ex Promoter si iscrive nuovamente a PRUVIT, PRUVIT "comprime" (chiude) l'Account originale del Promoter e un nuovo numero di ID utente PRUVIT viene rilasciato al Promoter. In questo scenario, un Promoter non conserva il livello precedente, l'Organizzazione della downline o i diritti alle commissioni dell'attività o dell’Account PRUVIT precedente del Promoter.
    • PRUVIT si riserva il diritto di correggere gli errori dello Sponsor o del Posizionamento in qualsiasi momento e in qualsiasi modo ritenga necessario, a sua esclusiva discrezione.
  4. Cambio di Organizzazioni 
    • Se un Promoter desidera cambiare Organizzazione all'interno di PRUVIT, il Promoter deve presentare un avviso di risoluzione volontaria al Dipartimento di Conformità di PRUVIT in conformità con la sezione (6) di seguito, e rimanere inattivo (non effettuare ordini, o avere una spedizione automatica) con o in PRUVIT per sei (6) mesi dalla data in cui PRUVIT conferma di aver ricevuto l'avviso, prima di potersi iscrivere nuovamente con un diverso Sponsor/Posizionamento.
    • PRUVIT si riserva il diritto di approvare o rifiutare qualsiasi richiesta di reiscrizione dopo la cessazione di un Promoter. I Promoter all'interno della stessa Organizzazione di downline che presentano contemporaneamente avvisi di risoluzione volontaria per trasferire le Organizzazioni in conformità con la sezione 4.7 (a) saranno considerati un abuso di queste Politiche.
    • Se la reiscrizione è approvata, l'ex Promoter riceverà un nuovo ID utente PRUVIT dopo aver accettato le condizioni del Contratto Pruver in vigore in quel momento. Il Promoter ri-iscritto non avrà diritto a mantenere nessun livello precedente, downline, o diritti alle commissioni associati al precedente ID utente/Account PRUVIT del Promoter.
  5. Posizionamento Lounge 
    • Quando un Promoter iscrive personalmente Promoter o Clienti, questi vengono automaticamente inseriti nel Posizionamento Lounge del Promoter, come descritto nello specifico Addendum qui allegato, per un massimo di sei (6) mesi.
    • Il Promoter ha fino a sei (6) mesi di tempo per inserire il nuovo Promoter o Cliente in una posizione aperta nel suo albero di collocamento dell'Organizzazione. Allo scadere dei sei (6) mesi questa opzione scade a tempo indeterminato. Una volta che un Promoter o un Cliente è stato posizionato, non può essere più spostato.
  6. Il Promoter può chiudere il suo Account e cessare l'attività PRUVIT ad esso associata inviando una comunicazione scritta via e-mail al Dipartimento di Conformità di PRUVIT all'indirizzo compliance@pruvithq.com.  La comunicazione scritta deve contenere quanto segue: 
    • Data di cessazione;
    • ID utente PRUVIT del Promoter;
    • Motivo(i) di chiusura dell'account; e
    • Firma del Promoter.
  7. Un Promoter non può utilizzare la chiusura volontaria dell'account come un modo per cambiare immediatamente lo Sponsor o il Posizionamento. Un Promoter che ha chiuso volontariamente un Account non può iscriversi di nuovo a PRUVIT o avere un interesse finanziario in una o più attività PRUVIT per sei (6) mesi dal ricevimento da parte di PRUVIT della comunicazione scritta di risoluzione. Il Promoter che ha esercitato il diritto di risoluzione e che promuove prodotti o servizi PRUVIT durante questo periodo di attesa di sei (6) mesi utilizzando il codice di riferimento di un altro Promoter o Cliente viola questa disposizione e non sarà autorizzato a iscriversi nuovamente fino a sei (6) mesi dopo che tale condotta illecita è cessata.
  8. PRUVIT ha il diritto di cancellare dal suo sistema tutti i dati personali, compreso l'indirizzo e-mail di un Promoter sponsorizzato, se gli invii, le lettere di accompagnamento o i messaggi di posta elettronica con le diciture "spostato", "deceduto", "non accettato", "sconosciuto" o simili tornano al mittente, e il Promoter neoassunto o lo Sponsor non correggono i dati errati del Promoter neoassunto entro un termine ragionevole di quattordici (14) giorni. Se PRUVIT sostiene delle spese a causa della posta pubblicitaria e dei pacchi non recapitati, ha il diritto di reclamare le spese, a meno che la consegna difettosa non sia stata causata dal Promoter.
  9. Inoltre, è vietata la sponsorizzazione incrociata e qualsiasi tentativo in tal senso all'interno dell'azienda. Per sponsorizzazione incrociata si intende l'acquisizione di una persona fisica o giuridica o di una società di persone che è già un Promoter di PRUVIT in un altro canale di distribuzione o che ha avuto un contratto di Promoter negli ultimi sei (6) mesi. A questo proposito, è anche vietato utilizzare il nome del coniuge, parentela, nome commerciale, società di capitali, società di persone, società fiduciarie o altri terzi per aggirare questa disposizione.
  10. Le manipolazioni di bonus sono vietate. Ciò include in particolare la sponsorizzazione di Promoter che in realtà non svolgono affatto l'attività PRUVIT (i cosiddetti straw men), che non esistono, così come le registrazioni multiple aperte o velate. A questo proposito, è anche vietato utilizzare il nome del coniuge, la parentela, il nome commerciale, le società di capitali, le società di persone, le società fiduciarie o altri terzi per aggirare questa disposizione. È inoltre vietato indurre Promoter, Clienti o altri terzi a vendere o acquistare beni al fine di ottenere una posizione migliore nel Piano Compensi, manipolare il bonus di gruppo; collocare nuovi Promoter e/o Clienti presso altri Promoter o manipolare in altro modo il bonus.
  11. Il Promoter non ha diritto alla tutela territoriale.

§ 11 Avvertimento, penale contrattuale, danni, esonero da responsabilità 

  1. Secondo lo spirito di PRUVIT, integrità e correttezza dovrebbero pervadere i suoi Promoter, fornendo così a tutti pari opportunità per costruire un business di successo. Pertanto, PRUVIT si riserva il diritto di imporre sanzioni disciplinari in qualsiasi momento, qualora accerti che un Promoter abbia violato il Contratto Pruver, come di volta in volta modificato da PRUVIT ai sensi del presente documento. 
  2. Conseguenze e rimedi della violazione

    Le azioni disciplinari possono comprendere una o più delle seguenti:
    1. Monitorare la condotta di un Promoter per un determinato periodo di tempo per assicurarne la conformità;
    2. Avvisare l'Upline del Promoter, in modo che l'Upline possa istruire ulteriormente il Promoter e/o intraprendere azioni proattive per proteggere la comunità PRUVIT da reclutamento incrociato, denigrazione, ecc.;
    3. Emissione di un avvertimento scritto o richiesta al Promoter di intraprendere azioni correttive immediate;
    4. Imposizione di una sanzione (che può essere inflitta immediatamente o trattenuta dai futuri pagamenti delle commissioni) o la trattenuta dei pagamenti delle commissioni ("Sospensione delle commissioni") fino alla risoluzione della questione che ha causato la sospensione delle commissioni, o fino a quando PRUVIT non riceve adeguate garanzie aggiuntive dal Promoter per garantire la conformità futura;
    5. Sospensione dalla partecipazione a eventi, premi o riconoscimenti di PRUVIT o dei Promoter;
    6. Sospensione dell'Account e della posizione del Promoter per uno o più periodi di pagamento;
    7. Chiusura involontaria dell'Account e della posizione del Promoter;
    8. Qualsiasi altra misura che PRUVIT ritenga fattibile e opportuna per risolvere giustamente i danni causati dalla/e violazione/i del Promoter; o
    9. Procedimenti legali per risarcimenti monetari e/o equi.
  3. Procedure di sospensione
    1. Prima violazione: consulenza e prima lettera di avvertimento. Di solito si verifica una prima violazione perché il Promoter non ha familiarità con le Politiche e Procedure o con la legge. La consulenza e l'avvertimento iniziale offrono al Dipartimento di Conformità l'opportunità di portare all'attenzione del Promoter le Politiche e Procedure e la specifica violazione e di fornire consulenza sul rispetto delle Politiche e Procedure e delle leggi applicabili. Il Dipartimento di Conformità descriverà anche le aspettative e le misure che il Promoter deve intraprendere per risolvere la violazione, inclusi, a titolo esemplificativo, la rimozione o la revisione del reclamo di non conformità, o come rimediare ad altre violazioni. Entro tre (3) giorni da questo avvertimento, il Dipartimento di Conformità determinerà se il materiale non conforme o altra violazione delle norme è stata sanata. In tal caso, il Dipartimento di Conformità archivierà il caso. In caso contrario, il Dipartimento di Conformità procederà alla notifica di seconda violazione descritta di seguito.
    2. Seconda violazione: seconda lettera di avvertimento e sospensione. Sebbene si auspichi che il Promoter corregga tempestivamente la/le violazione/i, PRUVIT riconosce che ciò potrebbe non sempre verificarsi. Il secondo avvertimento scritto indica la gravità delle ripetute violazioni e comporterà la sospensione dell'Account del Promoter. Durante il periodo di sospensione, il Promoter rinuncia a qualsiasi diritto al pagamento di eventuali bonus o commissioni e deve presentare una lettera di reintegrazione firmata in cui il Promoter riconosce la/le violazione/i e descrive le misure adottate per correggere la/le violazione/i. Una volta che la lettera di reintegrazione sarà stata accettata da PRUVIT, la sospensione verrà revocata e il Promoter potrà richiedere un pagamento. Il Promoter può essere soggetto a una disciplina aggiuntiva fino alla risoluzione inclusa, se una violazione non viene sanata o si verificano ulteriori violazioni.
    3. Terza violazione: sospensione e avvertimento scritto finale. Le ripetute violazioni delle Politiche e Procedure sono molto problematiche e potenzialmente dannose. Pertanto, l'azione più efficace e prudente è la sospensione del Promoter e la revoca delle commissioni e dei bonus associati all'Account del Promoter colpevole. La lettera di avvertimento scritta finale includerà la notifica di tale sospensione, le azioni necessarie per sanare la/le violazione/i e un'indicazione che se il Promoter viola nuovamente le Politiche e Procedure, l'Account del Promoter verrà chiuso immediatamente.
    4. Quarta violazione: risoluzione. Come descritto sopra, PRUVIT cercherà di esercitare la politica disciplinare in modo progressivo, prima fornendo diffide, un'ultima diffida scritta, sospensione e revoca delle commissioni, prima di procedere alla chiusura dell'Account PRUVIT del Promoter. PRUVIT informerà per iscritto il Promoter se/quando l'Account verrà chiuso. 
    5. PRUVIT si riserva il diritto di combinare e omettere passaggi a seconda delle circostanze di ciascuna situazione e della natura della violazione. Inoltre, il Promoter può essere cessato senza preavviso o azione disciplinare, come autorizzato dalle Politiche e Procedure.
  4. Si fa esplicito riferimento al § 16 (2), in base al quale PRUVIT ha diritto alla risoluzione straordinaria senza preavviso in caso di violazione degli obblighi di cui al §§ 8, 9 e 10 (9) e (10), 18 e 19, nonché in caso di violazione particolarmente grave degli obblighi disciplinati dal § 7, da un’altra legge contrattuale o statutaria applicabile, ma ha anche facoltà di adottare, a propria discrezione, i provvedimenti di cui al § 11, comma 1, in caso di una prima violazione degli obblighi. Fermo restando l'immediato e straordinario diritto di recesso disciplinato dall'articolo 16 (2), PRUVIT ha il diritto in singoli casi, al verificarsi di una delle suddette violazioni degli obblighi, di emettere un avvertimento ai sensi del paragrafo (1) a sua libera discrezione prima dell'emissione dell’avviso straordinario di risoluzione, anche con termine abbreviato per la rettifica.
  5. Se la stessa o una simile violazione si ripresenta dopo la scadenza del termine fissato dall’avvertimento, o se la violazione originariamente denunciata non viene sanata, una penale contrattuale, che è a discrezione di PRUVIT e, in caso di contestazione, deve essere rivista dal tribunale competente, diventa esigibile immediatamente. Per la richiesta della penale contrattuale sono previste anche ulteriori spese legali, che il Promoter è tenuto a rimborsare. Ferma restando la penale contrattuale, il Promoter è altresì responsabile di tutti i danni subiti da PRUVIT per inadempimento del Promoter, salvo che il Promoter non sia responsabile dell'inadempimento.
  6. Il Promoter è pienamente responsabile di tutte le sue comunicazioni verbali e scritte effettuate in merito ai prodotti, ai servizi e al Piano Compensi di PRUVIT, che non sono espressamente contenute nei materiali ufficiali di PRUVIT. I Promoter indennizzeranno e manterranno indenne PRUVIT, così come i suoi direttori, funzionari, dipendenti, fornitori di prodotti e agenti, da qualsiasi responsabilità, comprese sentenze, sanzioni civili, rimborsi, spese legali e processuali sostenute da PRUVIT a seguito delle dichiarazioni o azioni non autorizzate del Promoter, della violazione di uno degli obblighi previsti dal contratto o di qualsiasi altra violazione della legge da parte del Promoter. Questa disposizione rimarrà in vigore anche dopo la risoluzione del Contratto PRUVIT e la chiusura di un Account PRUVIT.
  7. Assicurazione
    PRUVIT incoraggia i Promoter a stipulare una copertura assicurativa per la loro attività PRUVIT. La polizza assicurativa di un proprietario di casa, ad esempio, non copre gli infortuni legati all'attività commerciale, il furto o il danneggiamento di inventario o attrezzature aziendali. I Promoter devono contattare il proprio agente assicurativo per assicurarsi che le loro proprietà e attività commerciali siano protette.

§ 12 Risoluzione delle controversie

  1. Reclami contro un altro Promoter
    1. Se un Promoter PRUVIT ha una lamentela o un reclamo contro un altro Promoter in merito a qualsiasi pratica o condotta relativa alle sue attività PRUVIT, è incoraggiato a risolvere il problema direttamente con l'altra parte. Se non è possibile raggiungere un accordo, è necessario segnalarlo direttamente al Dipartimento di Conformità di PRUVIT come indicato di seguito.
    2. Il Dipartimento di Conformità di PRUVIT sarà l'autorità finale per la risoluzione di lamentele o reclami e la sua decisione scritta sarà definitiva e vincolante per i Promoter coinvolti.
    3. PRUVIT limiterà il suo coinvolgimento alle sole controversie riguardanti questioni relative all’attività PRUVIT. PRUVIT non deciderà su questioni che implicano conflitti di personalità o condotta non professionale da parte di o tra i Promoter al di fuori del contesto di un'attività PRUVIT. Questi problemi esulano dall'ambito di PRUVIT e non possono essere utilizzati per giustificare una modifica dello Sponsor o del Posizionamento o un trasferimento ad un'altra Organizzazione PRUVIT.
    4. PRUVIT non prende in considerazione, fa rispettare o media accordi di terze parti tra i Promoter, né fornisce nomi, finanziamenti o consigli per ottenere consulenza legale esterna.
    5. Processo per i reclami:
      aa. Il Promoter deve presentare un reclamo scritto via e-mail direttamente al Dipartimento di Conformità di PRUVIT all'indirizzo compliance@pruvithq.com. L'e-mail deve indicare i dettagli dell'incidente come segue:

      • La natura della violazione 
      • Fatti specifici a sostegno delle accuse
      • Date
      • Numero di occorrenze
      • Persone coinvolte
      • Documentazione di supporto
    6. bb. Al ricevimento del reclamo scritto, PRUVIT condurrà un'indagine secondo le seguenti modalità:

      • Il Dipartimento di Conformità fornirà un avviso verbale o scritto dell'accusa al Promoter indagato. Se viene inviata una comunicazione scritta al Promoter, questi avrà dieci (10) giorni lavorativi dalla data della lettera di notifica per presentare tutte le informazioni relative all'incidente affinché PRUVIT le esamini.
      • Il Dipartimento di Conformità di PRUVIT indagherà a fondo sul reclamo, considererà tutte le informazioni presentate che ritiene rilevanti, comprese le informazioni provenienti da fonti collaterali. A causa della natura unica di ciascuna situazione, il rimedio appropriato verrà determinato caso per caso e il periodo di tempo per raggiungere una risoluzione potrà variare.
      • Nel corso dell'istruttoria, il Dipartimento di Conformità si limiterà a fornire aggiornamenti periodici indicando semplicemente che l'istruttoria è in corso. Durante questo periodo non verranno rilasciate altre informazioni. Chiamate, lettere e richieste di "rapporti sullo stato di avanzamento" da parte dei Promoter nel corso dell'indagine non riceveranno risposta o seguito.
    7. cc. PRUVIT prenderà una decisione finale e informerà tempestivamente i Promoter PRUVIT coinvolti.

  2. Mediazione delle controversie tra un Promoter e PRUVIT
    1. Il Promoter e PRUVIT (collettivamente "le Parti") riconoscono che controversie e divergenze possono insorgere tra le Parti e pertanto concordano che è nel loro migliore interesse nominare un mediatore imparziale per risolvere tali controversie nel momento in cui si presentano. La mediazione di una controversia può consentire alle parti di evitare i costi e gli inconvenienti del contenzioso in tribunale. 
    2. Le Parti devono scambiarsi tutti i documenti pertinenti al provvedimento richiesto. Il mediatore può richiedere lo scambio di relazioni e altre informazioni; gli elementi che una parte desidera mantenere riservati possono essere inviati al mediatore con una comunicazione separata. 
    3. Il mediatore non può essere un rappresentante legale di alcuna parte. 
    4. Per i Promoter con sede in Europa, il processo di mediazione si svolgerà a Monaco di Baviera, in Germania, in una data concordata tra le parti e il mediatore. È consentita la partecipazione alla mediazione per via telefonica al fine di evitare disagi per una delle parti.
    5. Il mediatore consente alle Parti di farsi rappresentare dai rispettivi avvocati, che hanno l'autorità di concludere un accordo. Qualsiasi parte può partecipare senza rappresentanza (pro se).
    6. Le sessioni di mediazione e le relative comunicazioni di mediazione sono procedimenti privati. Per questo motivo, possono partecipare alle sessioni di mediazione solo le Parti e i loro rappresentanti legali. Altre persone possono intervenire solo con il permesso delle Parti e con il consenso del mediatore.
    7. Ciascuna Parte sosterrà i propri costi e spese della mediazione, salvo diverso accordo tra le Parti.
    8. Le Parti convengono che tutte le comunicazioni di mediazione sono privilegiate e confidenziali e non ammissibili come prova in un processo, a meno che non siano state derogate o esentate da entrambe le Parti o a meno che le prove non sarebbero altrimenti ammissibili o soggette a scoperta, se non fosse a causa della loro divulgazione o utilizzo nella mediazione.
    9. Il foro competente per qualsiasi controversia o reclamo presentato ai sensi della presente clausola di mediazione è Monaco, Germania. Le Parti convengono inoltre che per tutte le questioni, reclami o controversie sottoposte a mediazione ai sensi del presente Contratto, i processi di mediazione devono essere condotti in conformità con le Regole di Mediazione dell'IHK-MediationsZentrum für Wirtschaftskonflikte di Monaco di Baviera.
  3. Rinuncia all'azione collettiva
  4. Le parti intendono e convengono espressamente che:
    1. Con la presente, rinunciano ad azioni collettive e rappresentative e queste non saranno fatte valere, né si applicheranno, in alcun tribunale o arbitrato; e
    2. Le parti presenteranno solo i propri reclami individuali in qualsiasi tribunale o arbitrato e non cercheranno di rappresentare gli interessi di nessun'altra persona.
    3. Il tribunale o l'arbitro non sono autorizzati a riunire le pretese di persone diverse in un solo processo, ad ascoltare qualsiasi controversia o arbitrato come un'azione collettiva.
    4. In qualità di Promoter di PRUVIT, accetto di non far valere azioni collettive contro PRUVIT in arbitrato, tribunale o altro, e di non unirmi o servire come membro di un'azione collettiva in arbitrato, tribunale o altro. 
    5. In qualità di Promoter, comprendo che ciò significa che non ci sarà alcun diritto o autorità per cui una qualsiasi controversia possa essere portata, ascoltata o arbitrata come azione collettiva da parte mia o di PRUVIT.

§13 Adeguamento dei prezzi e delle commissioni

PRUVIT si riserva il diritto, in particolare in relazione all'evoluzione della situazione di mercato e/o della struttura delle licenze, di modificare i prezzi che dovranno essere corrisposti dal Promoter o le quote di commissione assegnate ai servizi, al Piano Compensi o ai canoni di utilizzo all'inizio di un nuovo periodo di fatturazione. PRUVIT notificherà la modifica al Promoter entro un periodo ragionevole prima della modifica. Aumenti di prezzo superiori al 5% o modifiche al Piano Compensi a carico del Promoter danno diritto al Promoter di opporsi alla modifica. Se non si oppone alle condizioni modificate entro un mese dalla notifica, queste diventano parte del contratto. Le modifiche note al momento della conclusione del contratto del Promoter non sono soggette a notifica e non danno luogo al diritto di opposizione da parte del Promoter. In caso di opposizione, PRUVIT ha il diritto di risolvere il contratto in via straordinaria al momento dell'entrata in vigore delle condizioni modificate o supplementari.\

§ 14 Remunerazione, commissioni e regolamento

  1. A titolo di compenso per il posizionamento di successo e per la propria attività, il Promoter riceverà commissioni e bonus al raggiungimento delle qualifiche richieste, che, inclusi i rispettivi requisiti di qualificazione, sono specificate nel Piano Compensi PRUVIT. Tutte le richieste di commissioni derivano dal rispettivo Piano Compensi valido, a cui il Promoter può avere accesso dal suo back office e che può essere visualizzato nel back office. Il pagamento del compenso copre tutti i costi del Promoter per il mantenimento e l'esecuzione della propria attività, per quanto non contrattualmente pattuiti separatamente.
    1. Un Promoter deve essere attivo e in conformità con il Contratto Pruver, con tutte le linee guida emesse da PRUVIT e con le politiche implementate per qualificarsi per bonus e commissioni. Fintanto che un Promoter rispetta i Termini e le Condizioni qui stabiliti e il Contratto Pruver, PRUVIT pagherà commissioni a tali Promoter in conformità con il Piano Compensi e le relative modifiche.
    2. PRUVIT non emetterà pagamenti in alcuna forma a un Promoter senza aver ricevuto la quota annuale di iscrizione e di rinnovo di un Promoter e una registrazione elettronica debitamente compilata come Promoter PRUVIT, inclusa l'accettazione e l'accordo da parte del Promoter del Contratto Pruver.
    3. Commissioni, bonus, override e livelli di raggiungimento sono calcolati su base giornaliera, mensile o annuale.
    4. Norme specifiche per l'ITALIA ai fini della trasparenza
      La commissione da corrispondere al Promoter (Incaricato) è calcolata sulla base dello specifico contratto di vendita (e qui il prezzo netto di vendita viene utilizzato come base per il calcolo della commissione), concluso, accettato e adempiuto tra PRUVIT o il Partner di Adempimento in Italia e il Cliente finale del Promoter (Incaricato).
  2. Un'intermediazione di successo ai sensi del punto (1) del presente contratto si considera esistente solo se il rapporto contrattuale tra il Cliente e PRUVIT è stato effettivamente stabilito. Inoltre, una richiesta di compenso sorge solo quando il pagamento del Cliente viene accreditato sul conto di PRUVIT e tutte le altre condizioni di pagamento sono soddisfatte.
  3. In particolare, non sorge un diritto alla commissione se:
    1. il Cliente si avvale del suo diritto di recesso,
    2. il contratto è impugnato dal Cliente in modo giuridicamente efficace,
    3. l'ordine del Cliente è sorto illecitamente,
    4. PRUVIT rifiuta di accettare il contratto,
    5. sono stati inviati ordini di vendita incompleti o errati.
      Inoltre, in caso di mediazione fraudolenta, sia attraverso misure fraudolente o abusive del Cliente, del Promoter o dei suoi agenti ausiliari, non sorge alcuna pretesa alle commissioni.
  4. PRUVIT si riserva il diritto, di provare l'identità del Promoter (KYC) - o nel caso di società di capitali o società di persone quella delle persone che agiscono - caricando una copia della carta d'identità, del passaporto o della patente di guida nel back office di PRUVIT, prima del primo pagamento delle commissioni al Promoter. Nel caso di società di persone o di persone fisiche registrate, PRUVIT si riserva il diritto di richiedere anche copia dell'estratto recente del registro delle imprese (non più vecchio di un mese).
  5. Il Promoter sarà inizialmente indicato come un piccolo imprenditore con PRUVIT. Informerà immediatamente PRUVIT comunicando il proprio codice fiscale e presentando una conferma dell'agenzia delle entrate non appena opterà per il pagamento dell'imposta sul valore aggiunto (IVA) nell'ambito della propria attività commerciale o superi i limiti della piccola impresa.
    1. Norme speciali per l'ITALIA

      L'articolo 3 della Legge n. 173/2005 [Legge N. 173/2005] prevede che l'attività di Promoter (Incaricato) è da considerarsi "occasionale", se il reddito annuo derivante da tale attività non supera € 5.000,-- netti all’anno.
      La base "occasionale" dell'attività di Promoter (Incaricato) implica che tutti i compensi corrisposti al Promoter (Incaricato) da PRUVIT resp. dal Partner di Adempimento in Italia non sono soggetti ad IVA. Se il reddito annuo del Promoter (Incaricato) supera € 5.000,-- netti, il Promoter deve ottenere immediatamente un numero di partita IVA dall'autorità fiscale competente. Non appena al Promoter (Incaricato) è stato assegnato un numero di partita IVA, la sua attività è considerata "abituale".
      Il Promoter (Incaricato) si impegna quindi a informare immediatamente PRUVIT resp. il Partner di Adempimento in Italia circa la chiusura della sua posizione IVA/blocco della sua partita IVA. Lo stesso vale per le modifiche relative alla sua posizione IVA/numero di partita IVA. In caso di chiusura della citata posizione IVA/blocco della partita IVA, ciò comporta la cessazione automatica dell'attività di partner di distribuzione (Incaricato) per PRUVIT, se il reddito annuo supera l'importo di € 5.000, -- netti; e PRUVIT resp. il Partner di Adempimento in Italia risolverà il contratto con il partner di distribuzione (Incaricato) in via straordinaria. Inoltre, se il reddito annuo supera € 5.000, -- netti, il Promoter (Incaricato) dovrà, entro trenta (30) giorni, iscriversi alla Gestione Separata I.N.P.S. [Amministrazione Speciale INPS] e avvisare PRUVIT resp. il Partner di Adempimento in Italia della registrazione, nonché comunicare tutti i dati rilevanti, compreso l'importo dei contributi previdenziali da versare.
      Qualora il Promoter (Incaricato) svolga un'attività di "vendita porta a porta" per un'altra società, è tenuto a comunicare immediatamente l'attività, comprensiva del reddito annuo lordo, non appena dispone delle relative informazioni.
  6. Le commissioni del Promoter vengono accreditate settimanalmente e pagate alla fine del mese successivo e, a meno che non sia stato espressamente accettato separatamente per iscritto da PRUVIT un conto diverso, possono essere accreditate solo su conti intestati allo stesso o intestati a una società di persone o una società che ha un rapporto contrattuale con PRUVIT. Non è possibile effettuare pagamenti su conti di terzi o su conti bancari di terzi.
  7. Le parti contraenti concordano che non esistono né possono essere fatti valere diritti a una commissione superiore a quella su cui si basa il presente contratto. La commissione copre tutte le spese del Promoter, in particolare tutte le spese di viaggio, spese varie, spese d'ufficio, spese telefoniche o altre spese per materiale pubblicitario, nonché tutte le altre spese connesse all'esecuzione del contratto. Con il pagamento della remunerazione di cui al punto (1), tutti i servizi del Promoter sono inoltre compensati, in particolare anche per la produzione e la cura dello stock del Promoter, della base clienti e del potenziale mercato futuro risultante e rappresenta una sorta di anticipo per ciò, in modo che in caso di risoluzione del contratto, da parte di qualsiasi parte e per qualsiasi motivo, nessun risarcimento e/o pretesa risarcitoria per qualsiasi motivo legale debba essere corrisposta da PRUVIT. Si fa espressamente riferimento al § 16, comma 5.
  8. PRUVIT ha il diritto di far valere un diritto di ritenzione nell'ambito delle disposizioni di legge. Inoltre, PRUVIT ha il diritto di far valere un diritto di ritenzione sul pagamento delle commissioni nel caso in cui non tutti i documenti contrattualmente o legalmente richiesti non siano forniti prima del primo pagamento. In caso di esercizio del diritto di ritenzione delle commissioni corrisposte da parte di PRUVIT, si conviene che al Promoter non spettano gli interessi per il periodo di ritenzione delle commissioni.
  9. PRUVIT ha il diritto di compensare crediti, a cui ha diritto nei confronti del Promoter, ad es. per resi di prodotti, annullamenti, obiezioni del Cliente, con le pretese provvigionali di quest'ultimo in tutto o in parte, per cui la compensazione viene normalmente effettuata nel mese relativo ai resi dei prodotti, annullamenti, obiezioni del Cliente.
  10. Sono escluse cessioni e costituzione in pegno dei crediti del Promoter derivanti dal presente contratto del Promoter, nella misura in cui ciò non sia contrario alle norme imperative. Non è consentito gravare il contratto con diritti di terzi, nella misura in cui ciò non sia in contrasto con le norme imperative.
  11. Il Promoter dovrà verificare quanto prima gli estratti conto emessi e comunicare tempestivamente a PRUVIT eventuali contestazioni. Tutte le richieste di commissione derivano dal rispettivo piano di remunerazione valido, a cui il Promoter ha accesso tramite il suo back office e che può essere visualizzato nel back office. Commissioni, bonus o altri pagamenti mancanti devono essere comunicati a PRUVIT per iscritto entro sessanta (60) giorni dal pagamento errato. Trascorso questo tempo, le commissioni, i bonus o altri pagamenti si considerano approvati.
  12. Le commissioni vengono pagate mensilmente su richiesta del Promoter, tenendo conto delle modalità di pagamento e dei metodi di pagamento di PRUVIT. PRUVIT si riserva il diritto di pagare le commissioni solamente a partire da un importo totale di 25,00 €. Nel caso in cui non si raggiunga l'importo minimo di pagamento, le richieste di commissione verranno mantenute sul conto commerciale detenuto da PRUVIT per il Promoter e pagate al Promoter nel mese successivo al raggiungimento dell'importo minimo di pagamento.

§ 15 Blocco del Promoter

  1. Nel caso in cui il Promoter non fornisca le prove richieste entro trenta (30) giorni dalla presa di conoscenza dei requisiti per il pagamento dei compensi, degli acconti di commissioni o di un altro pagamento, PRUVIT ha il diritto di bloccare temporaneamente il Promoter nel sistema PRUVIT fino a quando le prove/i documenti sono stati forniti. Il periodo di blocco non dà diritto al Promoter alla risoluzione straordinaria e non dà luogo a pretese di rimborso delle quote di avviamento già corrisposte o a qualsiasi altra richiesta di risarcimento, a meno che il Promoter non sia responsabile del blocco.
  2. Per ogni sollecito di documenti non presentati ecc. ai sensi del punto (1) dopo la pronuncia del blocco, PRUVIT ha diritto al rimborso delle spese necessarie per tale sollecito.
  3. Compensi o anticipi di commissioni o altri pagamenti, che non possono essere corrisposti per i motivi sopra indicati, sono contabilizzati da PRUVIT come riserva infruttifera e decadono al più tardi entro i termini di prescrizione di legge.
  4. Indipendentemente dai motivi di blocco di cui al paragrafo (1), PRUVIT si riserva il diritto di bloccare l'Account per motivi importanti. PRUVIT si riserva, in particolare, il diritto di bloccare l'accesso del Promoter al back office e ad altri sistemi di PRUVIT senza preavviso, se il Promoter viola gli obblighi di cui ai §§ 7 - 9 e § 10 paragrafi 9 e 10, o qualsiasi altra legge. Il blocco rimane in vigore fino a quando la violazione dell’obbligo non è stata sanata, a seguito di un corrispondente avvertimento di PRUVIT. Qualora si tratti di un grave inadempimento, che comporti la risoluzione straordinaria del rapporto contrattuale, il blocco resta permanentemente in vigore.

§ 16 Durata del contratto, risoluzione del contratto

  1. Il contratto è stipulato a tempo indeterminato e può essere risolto in qualsiasi momento inviando una comunicazione scritta via e-mail al Dipartimento di Conformità di PRUVIT all'indirizzo compliance@pruvithq.com. La comunicazione scritta deve contenere quanto segue:
    • Dichiarazione dell'intenzione del Promoter di chiudere l'Account;
    • Data di risoluzione;
    • ID utente PRUVIT del Promoter;
    • Motivo/i di chiusura dell'Account; e
    • Firma del Promoter.
      Indipendentemente dalla durata del contratto di cui alla frase 1, i Promoter versano a PRUVIT la quota annuale di servizio ai sensi del § 6 (1) alla fine del periodo annuale, per cui la quota viene addebitata sul conto di credito del Promoter alla fine del periodo di servizio in corso, ovvero il giorno della prima iscrizione del Promoter, previa adeguata copertura, con la quale il Promoter concorda espressamente.
      Se il Promoter non paga la suddetta quota entro 60 giorni di periodo di grazia successivo alla data di scadenza della Commissione di servizio e/o non è possibile alcun addebito sul conto di credito, il contratto sarà risolto da PRUVIT senza ulteriore preavviso in quel momento.
  2. Indipendentemente dal motivo della risoluzione di cui al punto (1), entrambe le parti hanno il diritto di recedere dal contratto di partner di distribuzione per giusta causa. Un motivo importante per la risoluzione da parte di PRUVIT è anche la violazione di uno degli obblighi regolati nel § 7, in base al quale un Promoter non adempie al proprio obbligo di porre rimedio alla violazione ai sensi del § 11 paragrafo (1) in tempo utile o se la stessa, o una violazione analoga, si ripresenta in un momento successivo alla correzione della violazione. In caso di violazione degli obblighi di cui ai §§ 8, 9 e 10 (9) e (10), 18 (2) o 19, nonché in caso di violazione particolarmente grave del diritto contrattuale o legale applicabile al § 7 o altro, PRUVIT ha diritto alla risoluzione straordinaria senza preavviso. Inoltre, sussiste per ciascuna parte un motivo di risoluzione straordinaria se è stato aperto un procedimento fallimentare nei confronti dell'altra parte, o l'apertura è stata rifiutata per mancanza di beni, o l'altra parte è altrimenti insolvente, o ha fatto un affidavit al posto del giuramento di insolvenza nel corso dell'esecuzione. Il diritto alla risoluzione straordinaria non pregiudica ulteriori reclami.
    • Norme speciali per l'ITALIA

      PRUVIT e/o il prestatore di servizi italiano / Partner di Adempimento ha altresì un diritto straordinario di recesso nei confronti del Promoter (Incaricato) qualora il Promoter (Incaricato) non sia più in possesso dei requisiti di "onorabilità" di cui all'art. 71 del D.Lgs. n. 59/2010 [Decreto Legislativo n. 59/2010] o in caso di chiusura della posizione IVA/blocco della partita IVA di cui all'articolo 14, comma 5, lettera a.
  3. PRUVIT ha anche il diritto di risolvere il contratto del Promoter in via straordinaria se il Promoter non ha intrapreso le azioni necessarie come definito nel § 14 (4) - Obblighi KYC - entro sei (6) mesi dalla registrazione. PRUVIT, tuttavia, quindici (15) giorni prima della cancellazione dell'Account, annuncerà al Promoter l'imminente cancellazione tramite e-mail (all'indirizzo e-mail registrato nel sistema) o nel suo BackOffice, in modo che il Promoter abbia la possibilità di intraprendere le azioni necessarie entro questo periodo di quindici (15) giorni.
  4. Dopo la risoluzione di un contratto con preavviso ordinario, un nuovo contratto può essere concluso dopo un periodo di almeno sei (6) mesi. In caso di risoluzione del contratto per trasferimento della struttura ai sensi del § 18 (2), l'iscrizione alla precedente struttura/Organizzazione non è più possibile. Un Promoter non può utilizzare la chiusura volontaria dell'Account per cambiare immediatamente lo Sponsor o il Posizionamento. Un Promoter che ha chiuso volontariamente un Account non può iscriversi nuovamente a PRUVIT o avere interessi finanziari in un'attività PRUVIT nei sei (6) mesi successivi alla ricezione da parte di PRUVIT della notifica scritta di risoluzione. Un Promoter che promuove prodotti o servizi PRUVIT durante questo periodo di attesa di sei (6) mesi utilizzando il codice di referimento di un altro Promoter o Cliente viola questa disposizione e non sarà autorizzato a iscriversi nuovamente fino a sei (6) mesi dopo che tale condotta illecita è cessata.
  5. Al termine del Contratto, il Promoter non avrà più diritto alla commissione.
    A seguito della chiusura volontaria o involontaria dell'Account PRUVIT di un Promoter, tale Promoter:
    • Non avrà alcun diritto, titolo di proprietà, pretesa o interesse su commissioni o bonus, inclusi i PRUVIT bucks, derivanti dalle vendite generate dalla precedente Organizzazione del Promoter, o su qualsiasi altro pagamento in associazione con l'Account chiuso del Promoter.
    • Rinuncia di fatto a qualsiasi pretesa sui diritti di proprietà o su qualsiasi interesse nei confronti dell'ex Organizzazione di downline e Account del Promoter
    • Riceverà commissioni e bonus solo per l'ultimo periodo di retribuzione completo in cui il Promoter era attivo prima della risoluzione, al netto di eventuali importi trattenuti durante un'indagine precedente a una risoluzione involontaria.
  6. Ciò non si applica ai contratti già intermediati con successo in quel momento. Il diritto a queste commissioni rimane inalterato. Inoltre, al momento della risoluzione del contratto, il Promoter non ha diritto ad alcun tipo di richiesta risarcitoria di agente di commercio o similare, in quanto il Promoter non è un agente di commercio.
  7. Le comunicazioni di recesso saranno accettate solo in forma scritta, per cui è possibile inviare una notifica di risoluzione ordinaria anche tramite posta elettronica, purché contenga il nome, l'indirizzo e il numero di ID del Promoter.
  8. Se un Promoter richiede allo stesso tempo altri servizi a PRUVIT, indipendenti dal contratto del Promoter, questi servizi rimangono inalterati a seguito della risoluzione del contratto del Promoter, a meno che il Promoter non ne chieda espressamente la cessazione con la risoluzione. Se il Promoter continua ad acquistare servizi da PRUVIT dopo la risoluzione del contratto, sarà trattato, per quanto possibile, come un normale Cliente finale.
  9. In caso di risoluzione anticipata di un contratto con durata minima, non si ha diritto al rimborso dei costi di attivazione o delle spese di servizio, a meno che il Promoter non abbia di fatto risolto il contratto in via straordinaria per causa importante.

§ 17 Obblighi di protezione dei dati del Promoter  

È fatto divieto al Promoter di trasmettere, memorizzare o utilizzare i dati personali o specifici del Cliente finale, di cui è venuto a conoscenza da terzi, al di là dei diritti e/o specificazioni contrattuali.

§ 18 Trasferimento dell’attività/struttura a terzi / Successione

  1. PRUVIT può trasferire le proprie attività commerciali in tutto o in parte, o singoli beni, a terzi in qualsiasi momento, a condizione che l'acquirente rispetti la legge applicabile.
  2. Al fine di preservare l'integrità della struttura gerarchica, è necessario che PRUVIT ponga restrizioni al trasferimento, all'assegnazione o alla vendita dell'Account PRUVIT di un Promoter e delle attività ad esso associate.
    1. Un Promoter non può vendere, assegnare o trasferire i propri diritti o delegare il proprio Account o posizione di Promoter senza la preventiva approvazione scritta di PRUVIT, che non sarà irragionevolmente negata. Tutte le parti coinvolte in qualsiasi transazione descritta nella presente Sezione devono essere in regola con PRUVIT per essere idonee a qualsiasi proposta di vendita, assegnazione o trasferimento. Qualsiasi tentativo di vendita, cessione o trasferimento senza l'approvazione di PRUVIT può essere annullato a discrezione di PRUVIT. 
    2. Qualsiasi acquirente/assegnatario/cessionario approvato assumerà la posizione del Promoter con la qualifica attuale, ma al livello "pagato come" al momento della vendita e acquisisce l'Organizzazione di downline del Promoter.
    3. Per richiedere la vendita, il trasferimento o l'assegnazione di una posizione PRUVIT, un Promoter deve richiedere un "Modulo di Vendita/Trasferimento di Posizione" al Servizio di Assistenza di PRUVIT e presentare quanto segue al Dipartimento di Conformità di PRUVIT:


      aa. un Modulo di Vendita/Trasferimento di Posizione PRUVIT correttamente compilato e datato;
      bb. un accordo completamente sottoscritto, datato e autenticato tra il Promoter e l'acquirente/cessionario/assegnatario proposto
      cc. eventuale ulteriore documentazione di supporto richiesta da PRUVIT.

    4. Eventuali obbligazioni di debito, che qualsiasi parte coinvolta nella transazione proposta possa avere con PRUVIT, devono essere soddisfatte integralmente prima dell'approvazione di qualsiasi vendita, trasferimento o cessione.
    5. Un Promoter che vende, trasferisce o assegna la propria posizione PRUVIT non può iscriversi nuovamente come Promoter PRUVIT durante i sei (6) mesi di calendario completi successivi alla data della vendita, trasferimento o assegnazione, salvo quanto diversamente e espressamente consentito da queste Politiche e Procedure.
  3. In attesa della scissione o dello scioglimento di un'Entità Aziendale, le parti devono adottare una delle seguenti modalità operative:
    1. Una delle parti può, con il consenso scritto dell'altra(e), gestire l'attività PRUVIT in base alla quale il Coniuge rinunciante, azionista, partner, membro o fiduciario ("Parte Rinunciante") autorizza PRUVIT a trattare direttamente ed esclusivamente con la Parte non Rinunciante.
    2. Le parti possono continuare a gestire l'attività PRUVIT congiuntamente come di consueto. Tutti i compensi pagati da PRUVIT saranno a favore della persona o delle Entità Commerciali nominate come Promoter sull'Account e il Promoter indennizzerà PRUVIT da qualsiasi pretesa di qualsiasi altra parte in relazione all'attività e all'Account PRUVIT e da qualsiasi pagamento effettuato in relazione ad esso.
    3. PRUVIT riconosce solo un'Organizzazione di downline ed emetterà un solo pagamento di commissione per account PRUVIT per ciclo di commissioni. In nessun caso la downline di un'Organizzazione sarà divisa, né PRUVIT dividerà commissioni e/o bonus.
    4. Se una Parte Rinunciante ha completamente rinunciato, per iscritto, a tutti i diritti sull'attività e sull'Account PRUVIT originali, la Parte Rinunciante può immediatamente iscriversi nuovamente sotto lo Sponsor e il Posizionamento di sua scelta. In tali casi, tuttavia, la Parte Rinunciante non avrà alcun diritto e non solleciterà alcun Promoter o Cliente attivo nella precedente Organizzazione e dovrà sviluppare una nuova attività allo stesso modo di qualsiasi altro nuovo Promoter PRUVIT. Un Promoter nella precedente Organizzazione di downline della Parte Rinunciante che desidera trasferirsi alla nuova Organizzazione della Parte Rinunciante o a qualsiasi altra Organizzazione, deve rispettare questi Termini e Condizioni.
  4. Il Contratto con il Promoter termina al più tardi alla morte del Promoter. Il contratto del Promoter può essere ereditato nel rispetto dei requisiti di legge.
    1. Ogni volta che un'attività PRUVIT viene trasferita per testamento o altro processo testamentario, il successore acquisisce il diritto di riscuotere tutti i bonus e le commissioni dell'Organizzazione di vendita del Promoter defunto. Il Successore deve:


      aa. Accettare tutti i termini del Contratto Pruver
      bb. Rispettare i termini e le disposizioni del Contratto Pruver;
      cc. Soddisfare tutte le qualifiche per l'ultimo livello raggiunto dall'ex Promoter.
      Eventuali bonus e/o commissioni trasferiti ai sensi della presente sezione saranno corrisposti in un unico pagamento al successore. Il successore deve fornire a PRUVIT un "indirizzo di registrazione" a cui verranno inviati tutti i bonus e il pagamento delle commissioni. I pagamenti si baseranno sulla performance attuale della posizione, non sul livello o sul volume più alti raggiunti.
    2. La documentazione legale appropriata dovrà essere presentata al Dipartimento di Conformità di PRUVIT per garantire che il trasferimento avvenga correttamente. Per ottenere un trasferimento testamentario di un'attività PRUVIT, il Successore deve fornire quanto segue al Dipartimento di Conformità di PRUVIT:


      aa. copia autenticata del certificato di morte; e
      bb. una copia autenticata del testamento o altra documentazione legale appropriata che stabilisca il diritto dei successori all'attività PRUVIT.

    3. Per completare il trasferimento dell'attività PRUVIT a causa di incapacità, il Successore deve fornire quanto segue al Dipartimento di Conformità di PRUVIT:


      aa. Una copia autenticata di una nomina ad amministratore fiduciario;
      bb. Una copia autenticata del documento fiduciario o altra documentazione legale appropriata che stabilisca il diritto dell’amministratore fiduciario di amministrare l'attività PRUVIT; e
      cc. L'intero "Contratto Pruver" accettato dall’amministratore fiduciario per iscritto.

    4. Se il Successore è già un Promoter esistente, PRUVIT consentirà a tale Promoter di mantenere attiva la propria posizione più la posizione ereditata per un massimo di sei (6) mesi. Entro la fine del periodo di sei (6) mesi, il Promoter deve aver “compresso” (se applicabile), venduto o altrimenti trasferito la posizione esistente o la posizione ereditata.
    5. Qualora il Successore intenda recedere dall'incarico PRUVIT, dovrà presentare una dichiarazione notarile attestante la volontà di recedere dall'incarico, insieme alla copia autenticata del certificato di morte, della nomina ad amministratore fiduciario e/o di qualsiasi altra documentazione legale idonea.
    6. Su richiesta scritta, PRUVIT può concedere un (1) mese di esenzione per lutto e pagare all'ultimo livello "pagato come".
  5. Nel caso in cui un Promoter desideri in futuro svolgere la propria attività sotto un altro nome, tramite una società di capitali, società di persone, come coppia di coniugi, come unione domestica registrata o in altro modo in futuro sotto una diversa denominazione, questo è solo possibile su richiesta, per cui PRUVIT ha il diritto, a sua libera discrezione, di respingere la domanda.

§ 19 Separazione / Scioglimento

Nel caso in cui un Promoter iscritto come coppia coniugata/unione registrata, società di capitali o società di persone cessi la propria società internamente, si applicherà che anche dopo la separazione, lo scioglimento o altra risoluzione, una delle suddette società mantenga una sola posizione di Promoter. I coniugi/membri/partner che si separano devono concordare internamente chi dei coniugi/membri deve continuare il partenariato contrattuale e darne comunicazione a PRUVIT mediante una comunicazione scritta firmata da entrambe le parti e certificata da un notaio, o con la presentazione di un'ordinanza del tribunale corrispondente. In caso di controversia interna sulle conseguenze della separazione, divorzio, scioglimento o altra risoluzione in relazione alla partnership contrattuale con PRUVIT, PRUVIT si riserva il diritto alla risoluzione straordinaria, qualora tale controversia comporti una negligenza degli obblighi del Promoter, una violazione delle presenti Condizioni Generali, una violazione della legge applicabile o un irragionevole onere per la Downline o Upline.

§ 20 Consenso all'utilizzo di materiale fotografico e audiovisivo, all’utilizzo di registrazioni di materiali e presentazioni

  1. Il Promoter concede a PRUVIT gratuitamente il diritto di registrare o realizzare materiale fotografico e/o audiovisivo con la sua immagine, con le sue registrazioni vocali, dichiarazioni e citazioni effettuate nell'ambito della sua funzione di Promoter. A questo proposito, il Promoter accetta espressamente, mediante la trasmissione della domanda di iscrizione come Promoter e la presa di conoscenza delle presenti Condizioni Generali del Contratto, la pubblicazione, l’utilizzo, la riproduzione e la modifica delle sue citazioni o registrazioni.
  2. Al Promoter non è consentito effettuare registrazioni audio, video o di altro tipo di eventi sponsorizzati da PRUVIT, conferenze telefoniche, discorsi o riunioni a scopo di vendita o per uso personale o aziendale. Un Promoter non può inoltre registrare, realizzare o conservare presentazioni audio o video o registrazioni di eventi, discorsi, conferenze telefoniche o riunioni di PRUVIT senza il previo consenso scritto di PRUVIT.

§ 21 Disposizioni sulla protezione dei dati

  1. Di seguito sono riportate le norme sulla protezione dei dati per i Promoter di PRUVIT. L'organismo responsabile ai sensi del diritto dell'UE sulla protezione dei dati è:

    Pruvit Ventures Inc.
    c/o TLC24 s.r.o.
    Na Pankráci 1724/129
    140 00Prague
    Czech Republic
    e-mail: datacompliance@pruvithq.com

    Il nostro responsabile della protezione dei dati è:
    Rolf van Atten
    Na Pankráci 1724/129
    140 00Prague
    Czech Republic
    e-mail: datacompliance@pruvithq.com
  2. Ci impegniamo, come organismo responsabile secondo le norme sulla protezione dei dati, a proteggere i tuoi dati personali e a trattarli in modo confidenziale. La raccolta, l'archiviazione, la modifica, la trasmissione, il blocco, la cancellazione e l'utilizzo dei dati personali dell'utente si basano sulle disposizioni di legge applicabili, in particolare sul Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (GDPR). Abbiamo adottato misure tecniche e organizzative per garantire che le normative sulla protezione dei dati siano rispettate sia da noi che dai nostri fornitori di servizi esterni.
  3. Conserviamo i tuoi dati personali per tutto il tempo necessario al raggiungimento dello scopo del trattamento o se la conservazione è soggetta a un periodo di conservazione legale. Conserviamo i dati che elaboriamo in base al tuo consenso fino a quando non revochi il tuo consenso. Conserviamo i dati che elaboriamo ai fini dell’esecuzione del contratto con te per tutto il tempo in cui sussiste il rapporto contrattuale e, se necessario, anche oltre, se i termini di conservazione legali ci obbligano a farlo. I dati che elaboriamo sulla base dei nostri interessi legittimi verranno archiviati fintanto che il tuo interesse a eliminare i dati non prevale sul nostro.
  4. Per la stipulazione di un contratto come partner di distribuzione abbiamo bisogno dei seguenti dati personali:

    Titolo, cognome, nome, indirizzo, azienda (se applicabile), data di nascita, indirizzo e-mail, numero di telefono, partita IVA, dati bancari. Queste informazioni sono necessarie per la costituzione e l'esecuzione del contratto come partner di distribuzione. La base giuridica per il trattamento di questi dati è l'art. 6 par. 1 frase 1 lett. b del GDPR.

    Inoltre, PRUVIT è legalmente obbligata nell'ambito della procedura "Know Your Customer" (KYC), ai fini della prevenzione del riciclaggio di denaro, ad identificare i futuri Promoter prima della conclusione di un contratto di Promoter, nell'ambito di un controllo di legittimazione (c.d. "controllo KYC"). Nell'ambito della verifica vengono esaminati i seguenti dati personali: Titolo, nome, cognome. indirizzo, nazionalità, luogo di nascita, data di nascita. La base giuridica per questo trattamento dei dati è l'art. 6 par. 1 frase 1 lett. c del GDPR.
  5. In qualità di Promoter, hai accesso al BackOffice. In questo BackOffice riceverai una panoramica degli ordini che hai avviato. A tale scopo, vengono visualizzate le seguenti informazioni sulle persone che hanno avviato l'ordine:

    Stato (Cliente/Promoter), cognome, nome, e-mail, importo netto degli ordini del mese precedente, numero dei membri del team, ora dell'ultima attività online. Queste informazioni sono necessarie per il calcolo e la tracciabilità delle richieste di commissione. La base giuridica per il trattamento di questi dati è l'art. 6 par. 1 frase 1 lett. b del GDPR.

    Nel BackOffice puoi anche vedere una panoramica del team. Lì otterrai informazioni sui Promoter Indipendenti che hai reclutato nella tua downline. Vengono visualizzate le seguenti informazioni:

    Stato (Cliente/Promoter), cognome, nome, importo netto degli ordini del mese precedente, numero dei membri del team, ora dell'ultima attività online. Queste informazioni sono necessarie per il calcolo e la tracciabilità delle richieste di commissione. La base giuridica per il trattamento di questi dati è l'art. 6 par. 1 frase 1 lett. b del GDPR.
  6. Abbiamo bisogno dei seguenti dati per elaborare i pagamenti delle commissioni:

    Titolo, cognome, nome, indirizzo, coordinate bancarie. Queste informazioni sono necessarie per il calcolo e la tracciabilità dei diritti alle commissioni. La base giuridica per il trattamento di questi dati è l'art. 6 par. 1 frase 1 lett. b del GDPR.
  7. Trasmetteremo i tuoi dati personali a terzi solo nella misura in cui ciò sia necessario per l’esecuzione del contratto o per proteggere i nostri legittimi interessi. Utilizziamo anche fornitori di servizi esterni (incaricati del trattamento) per l'esecuzione del contratto. Con questi fornitori di servizi sono stati stipulati contratti separati su commissione per il trattamento dei dati per garantire la protezione dei dati personali dell'utente. Inoltre, le terze parti che non sono incaricate del trattamento di PRUVIT, sono esse stesse obbligate, in qualità di responsabili ai sensi della legge sulla protezione dei dati, a elaborare i dati dei Promoter in conformità con il GDPR e altre normative applicabili sulla protezione dei dati.
    1. Per calcolare la commissione differenziale dei Promoter Indipendenti della tua Upline, le informazioni di cui sopra sui tuoi ordini e la panoramica del tuo team verranno mostrate anche ai Promoter della Downline in cui ti trovi. A tal fine, i Promoter della tua Upline riceveranno le seguenti informazioni:
      Stato (Cliente/Promoter), cognome, nome, e-mail, importo netto degli ordini del mese precedente, numero dei membri del team, ora dell'ultima attività online. Queste informazioni sono necessarie per il calcolo e la tracciabilità della commissione differenziale della tua Upline. La base giuridica per il trattamento di questi dati è l'art. 6 par. 1 frase 1 lett. b del GDPR.
    2. Per eseguire la consegna, il nome, cognome, indirizzo, indirizzo e-mail e numero di telefono del Promoter verranno inoltrati alle società di spedizione.
    3. Ai fini dell'elaborazione dei pagamenti, i dati di pagamento del Promoter, ovvero nome, cognome, indirizzo, indirizzo e-mail, numero di telefono, data di nascita, IBAN, BIC, verranno inoltrati a istituti di credito o intermediari di pagamento.
    4. Al fine di elaborare la nostra contabilità, trasmettiamo i dati personali, ovvero nome, cognome, indirizzo, indirizzo e-mail e numero di telefono dei Promoter, in relazione agli ordini dei Clienti e al regolamento delle commissioni, al nostro fornitore di servizi contabili esterno.
    5. Il trasferimento dei dati ai fornitori di servizi di cui ai punti 8 b) - d) è effettuato al fine di dare esecuzione al rapporto contrattuale con te in qualità di Promoter, nonché per tutelare i nostri legittimi interessi. La base giuridica di questo trattamento dei dati è l'art. 6 par. 1 frase 1 lett. b e lit. f del GDPR.
  8. PRUVIT è obbligata per legge commerciale e fiscale a conservare l'indirizzo e i dati di pagamento dei Promoter fino a dieci anni. Tuttavia, dopo due (2) anni PRUVIT limiterà il trattamento, ovvero  i dati del Promoter verranno utilizzati solo per adempiere agli obblighi di legge. La base giuridica per tale conservazione è l'art. 6 par. 1 frase 1 lett. c del GDPR. Inoltre, i dati del Promoter verranno cancellati a seguito della completa esecuzione del contratto, che include il completo pagamento dei compensi pattuiti.

    Come soggetto dei dati, il Promoter ha diritto a:

    - informativa sul trattamento dei suoi dati
    - rettifica o cancellazione dei suoi dati
    - limitazione del trattamento
    - opposizione al trattamento
    - trasferibilità dei dati
    - revoca di qualsiasi consenso eventualmente prestato con effetto futuro
    - reclamo a un'autorità di controllo della protezione dei dati;

    Un elenco di tutte le autorità di vigilanza è disponibile qui: https://www.bfdi.bund.de/DE/Infothek/Anschriften_Links/anschriften_links-node.html

    Per far valere i propri diritti, il ​​Promoter può contattare PRUVIT (vedi indirizzo all'inizio della dichiarazione sulla protezione dei dati) o il responsabile della protezione dei dati di PRUVIT.

§ 22 Esclusione di responsabilità

  1. PRUVIT è responsabile solo per danni che non siano causati da lesioni alla vita, al corpo e alla salute, nella misura in cui questi siano basati su dolo o colpa grave o violazione colposa di un obbligo contrattuale essenziale (es. pagamento della commissione) da parte di PRUVIT, dei suoi dipendenti o agenti. Ciò vale anche per i danni derivanti dalla violazione degli obblighi nelle trattative contrattuali, nonché dall'esecuzione di azioni non autorizzate. È esclusa ogni ulteriore responsabilità per danni.
  2. Salvo il caso di lesioni alla vita, all'incolumità fisica o alla salute o comportamenti dolosi o gravemente negligenti da parte di PRUVIT, dei suoi dipendenti o agenti, la responsabilità è limitata ai danni tipicamente prevedibili al momento della conclusione del contratto e comunque all'importo medio dei danni tipico per quel contratto. Ciò vale anche per i danni indiretti, in particolare per il mancato guadagno.
  3. PRUVIT non risponde dei danni, di qualsiasi natura, causati dalla perdita di dati sui server, salvo il caso di colpa grave o dolo di PRUVIT, dei suoi dipendenti o agenti.
  4. I contenuti del Promoter protetti da PRUVIT sono per informazioni esterne di PRUVIT, ai sensi della legge sui telemedia e/o di altre leggi applicabili.
  5. Il Promoter comprende e accetta di essere l'unico responsabile per tutte le multe e le responsabilità derivanti dalla violazione da parte del Promoter di leggi, regolamenti e/o ordinanze applicabili.

§ 23 Inserimento Piano Compensi e altri documenti aziendali / “Contratto Pruver”

  1. Fanno espressamente parte del “Contratto del Promoter”, collettivamente denominato “Contratto Pruver”, anche il Piano Compensi PRUVIT, il Listino Prodotti, le linee guida sui social media e le specifiche ivi contenute, nonché gli altri documenti aziendali pubblicati. Il Promoter deve sempre rispettare queste specifiche in conformità con la versione attualmente valida.
    1. Poiché le leggi federali, statali e locali, nonché l'ambiente aziendale, cambiano periodicamente, PRUVIT si riserva il diritto di modificare il Contratto, nonché il "Listino prezzi dei prodotti PRUVIT" (allegato come Addendum 1 e qui incorporato per riferimento) a sua unica ed assoluta discrezione. La notifica di tali modifiche deve apparire nei materiali ufficiali di PRUVIT, nel sito Web di PRUVIT, nei social media e/o nei back office dei Promoter.
    2. Qualsiasi modifica del Contratto entrerà in vigore trenta (30) giorni dopo la notifica in uno dei seguenti metodi:


      aa. Pubblicazione sul sito ufficiale di PRUVIT;
      bb. Posta elettronica (e-mail);
      cc. Qualsiasi canale di comunicazione PRUVIT o social media (es. Facebook, Instagram, Twitter e/o App PRUVIT).

    3. Le modifiche al Contratto Pruver non si applicano retroattivamente.
  2. Il Promoter deve rispettare i termini del Piano Compensi PRUVIT.
    1. Un Promoter non deve offrire l'opportunità commerciale PRUVIT attraverso, o in combinazione con, qualsiasi altro sistema, programma o metodo di marketing diverso da quello specificamente stabilito nel materiale informativo ufficiale di PRUVIT.
    2. Un Promoter non dovrà chiedere o incoraggiare un Promoter attuale o potenziale a partecipare a PRUVIT in alcun modo che differisca dal Piano Compensi, come stabilito nel materiale informativo ufficiale di PRUVIT.
    3. Un Promoter non deve chiedere o incoraggiare un Promoter attuale o potenziale a effettuare un acquisto o un pagamento a qualsiasi individuo o altra entità come condizione per la partecipazione al Piano Compensi di PRUVIT.
  3. Con l'invio della domanda di iscrizione a PRUVIT per la conclusione di una partnership distributiva, il Promoter assicura contestualmente di aver preso atto dell'intero “Contratto Pruver”, comprensivo del Piano Compensi PRUVIT, del Listino Prodotti e di accettarli come parte integrante del contratto.

§ 24 Termine di prescrizione

Tutti i reclami derivanti da questo rapporto contrattuale cadranno in prescrizione per entrambe le parti entro sei (6) mesi, nella misura in cui ciò sia consentito dalla legge. Il termine di prescrizione inizia con la data di scadenza del reclamo o nel momento in cui il reclamo sorge o è riconoscibile. Restano ferme le disposizioni di legge, che prevedono obbligatoriamente un termine di prescrizione più lungo.

§ 25 Linee guida per il rimborso / Politica di rimborso / Diritto di recesso 

A seconda del rapporto legale con PRUVIT, si applicano una o più delle seguenti politiche di rimborso. 

I Promoter con vendite al dettaglio a Clienti al dettaglio residenti all'interno dell'UE devono rispettare la politica sul diritto di recesso di cui all'articolo 25 (1), in relazione a tali attività di vendita.

  1. Clienti al dettaglio PRUVIT residenti all'interno dell'UE 
    1. Diritto di recesso / Politica di recesso e rimborso per i consumatori per un contratto in cui la merce viene consegnata in una consegna uniforme:


      aa. Hai il diritto di recedere dal presente contratto entro quattordici (14) giorni senza indicarne i motivi.
      Il periodo è di quattordici (14) giorni dal giorno in cui tu, o un terzo da te designato, diverso dal vettore, avete preso possesso della merce.
      Per esercitare il diritto di recesso, è necessario fornire al Servizio Clienti di PRUVIT all'indirizzo
      support@pruvithq.com
      una dichiarazione chiara (ad es. lettera, fax o e-mail) sulla tua decisione di recedere dal presente contratto. È possibile utilizzare il modulo di recesso allegato, che non è obbligatorio.
      Per rispettare il termine di recesso è sufficiente inviare la comunicazione dell'esercizio del diritto di recesso prima della scadenza del periodo di recesso.

      bb. Conseguenze del recesso:
      In caso di recesso dal presente contratto, PRUVIT è tenuta a rimborsare tutti i pagamenti ricevuti dal Cliente, comprese le spese di consegna (ad eccezione dei costi aggiuntivi derivanti dal fatto che il Cliente ha scelto un tipo di consegna diverso rispetto alla consegna standard più economica offerta da PRUVIT) , immediatamente e al più tardi entro quattordici (14) giorni dal giorno in cui PRUVIT ha ricevuto la notifica di recesso dal presente contratto. Per tale rimborso, PRUVIT utilizzerà lo stesso mezzo di pagamento utilizzato per la transazione originaria, salvo diverso accordo espresso; in nessun caso il Cliente verrà addebitato per tale rimborso. PRUVIT può rifiutarsi di effettuare il rimborso fino al ricevimento della merce o fino a quando il Cliente non abbia fornito prova dell'avvenuta restituzione della merce.

      cc. Devi restituire o consegnare la merce a PRUVIT immediatamente e comunque entro quattordici (14) giorni dal giorno in cui hai comunicato a PRUVIT la revoca del presente contratto, inviandola a:

      LaCore Logistics Netherlands
      De Rietlanden 8
      9828 PX
      Oostwold, Netherlands

      Tale termine si considera rispettato se si spedisce la merce prima della scadenza del periodo di quattordici (14) giorni.

      dd. Dovrai sostenere i costi diretti della restituzione della merce.

      ee. Sarai responsabile per qualsiasi perdita di valore della merce, se tale perdita di valore è causata dalla manipolazione o dall'uso della merce che non è necessario per testare la natura, le proprietà e il funzionamento della stessa.

      ff. Tale diritto di recesso non si applica ai seguenti contratti:



      aaa. Delivery of goods which are not prefabricated and have been manufactured on the basis of a personal choice or according to Customer specifications, or of goods which have clearly been tailored to the Customers personal requirements.

      bbb. Delivery of sealed goods that are not suitable to be returned for reasons relating to health protection or hygiene if the sealing has been removed after delivery.

      ccc. Delivery of audio or video recordings or computer software in sealed packaging if the seal has been removed after delivery.

      ddd. Digital, nonphysical online delivery products.

      gg. Esempio di modulo di recesso
      Se desideri annullare il contratto, compila questo modulo e spediscilo a:


      PRUVIT Ventures Inc.
      c/o TLC24 s.r.o.
      Na Pankráci 1724/129
      140 00Prague
      Czech Republic
      support@pruvithq.com

      Con il presente io/noi (*) revoco/revochiamo il contratto da me/noi concluso per l'acquisto dei seguenti beni
      - Ordinati il (*) / ricevuti il (*)
      - Nome del/i consumatore/i
      - Indirizzo del/i consumatore/i
      - Firma del/i consumatore/i (solo in caso di comunicazione cartacea)
      - Data
      (*) Cancella dove applicabile

  2. Garanzia di soddisfazione del cliente privato/al dettaglio PRUVIT
    1. Se entro trenta (30) giorni dalla ricezione da parte del Cliente al dettaglio del prodotto PRUVIT acquistato, un Cliente privato non è soddisfatto del prodotto per qualsiasi motivo, il Cliente può scrivere a support@pruvithq.com per restituire la parte non utilizzata del prodotto e ottenere un rimborso completo pari al prezzo di acquisto del prodotto, meno le spese di spedizione e gestione sostenute. 
    2. Trascorsi trenta (30) giorni, ma non più di novanta (90) giorni, dal ricevimento del prodotto acquistato, è possibile restituire solo il prodotto in condizioni Rivendibili. Il Cliente può scrivere a support@pruvithq.com per restituire il prodotto rivendibile e ottenere un rimborso completo, escluse le spese di spedizione e gestione sostenute in questo lasso di tempo. Poiché PRUVIT non può garantire la qualità dei prodotti PRUVIT venduti ai Clienti da persone che non sono Promoter, la Politica di Rimborso di PRUVIT non è disponibile per i prodotti che i Clienti acquistano da soggetti diversi da un Promoter o da PRUVIT, o che vengono acquistati in qualsiasi canale non autorizzato.
  3. Promoter PRUVIT
    1. Se entro i primi trenta (30) giorni dalla ricezione del prodotto PRUVIT acquistato, un Promoter non è soddisfatto del prodotto, il Promoter può scrivere a support@pruvithq.com per restituire la parte non utilizzata del prodotto per ottenere un rimborso completo, escluse le spese di spedizione e le spese di trattamento. Qualsiasi restituzione di questo tipo può comportare una sospensione di sei (6) mesi dell'Account del Promoter.
    2. Se dopo trenta (30) giorni, ma non più di novanta (90) giorni, un Promoter non è soddisfatto dei prodotti PRUVIT o non è in grado di venderli, il Promoter può restituire qualsiasi prodotto Rivendibile ottenendo un rimborso del settanta percento (70 %) del prezzo di acquisto originario. Eventuali spese di spedizione e gestione sostenute in relazione a tali resi non saranno rimborsate.
    3. Se un Promoter riceve un prodotto danneggiato o comunque difettoso, il Promoter può restituire il prodotto entro trenta (30) giorni dalla ricezione ottenendo un rimborso completo o un prodotto sostitutivo.
    4. I prodotti correttamente restituiti, acquistati in tutto o in parte con PRUVIT Bucks, verranno accreditati sotto forma di PRUVIT Bucks, pro rata, sull’Account Cliente. I PRUVIT Bucks non sono convertibili in contanti.
    5. Promoter cessati: se un Promoter cessato ha acquistato un prodotto PRUVIT, PRUVIT emetterà un rimborso o un credito per qualsiasi prodotto acquistato dal Promoter se: (i) il prodotto è in condizioni Rivendibili; (ii) il prodotto Rivendibile viene restituito a PRUVIT entro venti (20) giorni dalla data di risoluzione. I rimborsi sono soggetti a una commissione di gestione del dieci percento (10%). Le spese di spedizione non sono rimborsabili.
    6. Problemi con le spedizioni. Se entro trenta (30) giorni dalla data di consegna prevista del prodotto, un Promoter non notifica a support@pruvithq.com un problema con la ricezione dell'ordine del Promoter, inclusi, ma non limitati a, mancata ricezione del prodotto, sigillatura impropria, danneggiamento della confezione, qualità del prodotto interno e/o ricezione di prodotto errato, non verranno concessi rimborsi o cambi.
    7. Tutti gli acquisti vengono addebitati e rimborsati in dollari statunitensi. Tutti i resi, rimborsi e cambi saranno ugualmente rimborsati o cambiati in dollari statunitensi. PRUVIT non è responsabile per le fluttuazioni dei tassi di cambio.
  4. Procedura di reso per la garanzia del Cliente al dettaglio e dei Promoter:
    Tutti i resi di cui ai punti (2) e (3) indicati sopra in questo paragrafo devono essere effettuati secondo le seguenti istruzioni:
    1. Ottieni un'autorizzazione alla restituzione della merce ("RMA") da PRUVIT scrivendo a support@pruvithq.com e inviando una richiesta.
    2. Spedisci gli articoli all'indirizzo fornito dal Servizio Clienti PRUVIT quando ricevi la tua RMA.
    3. Fornisci una copia della ricevuta di vendita o della fattura con il prodotto restituito. Tale fattura deve indicare il riferimento della RMA e includere il motivo del reso.
    4. Spedisci il prodotto nella scatola originale del produttore, esattamente come è stato consegnato.
    5. Tutti i resi devono essere spediti a PRUVIT prepagati, in quanto PRUVIT non accetta pacchi con spedizione a carico del destinatario. PRUVIT consiglia di spedire il prodotto restituito tramite UPS o FedEx, che includono informazioni di tracciamento e assicurazione, poiché il rischio di perdita o danneggiamento nel processo di spedizione del prodotto restituito è a carico esclusivo del Cliente o del Promoter. Se il prodotto restituito non viene ricevuto all'indirizzo fornito sulla RMA, è responsabilità del Cliente o Promoter tracciare la spedizione del prodotto, a cui non verrà applicato alcun credito.
    6. La restituzione di $ 500 o più di prodotti PRUVIT, accompagnata da una richiesta di rimborso entro un (1) anno solare da parte di un Promoter, può costituire motivo per la chiusura involontaria dell'Account del Promoter.

§ 26 Diritto applicabile / Foro competente

  1. Si applica la legge della sede legale di PRUVIT, esclusa la Convenzione delle Nazioni Unite sui Contratti di Compravendita Internazionale di Merci. Restano ferme le disposizioni di legge obbligatorie dello Stato in cui il Promoter ha la residenza abituale.
  2. Se il Promoter è un commerciante, una società di diritto pubblico o un fondo speciale di diritto pubblico, o non ha un foro competente generale, o trasferisce la propria residenza all'estero dopo la conclusione del contratto, o la sua residenza è sconosciuta al momento dell’avvio di un procedimento giudiziario, il foro competente e il luogo di adempimento è la sede legale di PRUVIT.
  3. Il luogo di adempimento per tutti i servizi e prodotti derivanti da transazioni commerciali/di servizi con PRUVIT è il luogo della sede legale di PRUVIT, nella misura in cui il cliente è un commerciante, una persona giuridica di diritto pubblico o un fondo speciale di diritto pubblico.

§ 27 Disposizioni finali

  1. Poiché le leggi federali, statali e locali, nonché l'ambiente aziendale, cambiano periodicamente, PRUVIT si riserva il diritto di modificare il Contratto Pruver, nonché il "Listino prezzi dei prodotti PRUVIT" e/o il Piano Compensi (allegato al presente come Addendum e qui incorporato per riferimento) a sua esclusiva e assoluta discrezione. La notifica di tali modifiche deve apparire nei materiali ufficiali di PRUVIT, nel sito Web di PRUVIT, nei social media e/o nei back office dei Promoter.
    Qualsiasi modifica al Contratto entrerà in vigore trenta (30) giorni dopo la notifica in uno dei seguenti metodi:
    aa. Pubblicazione sul sito ufficiale di PRUVIT;
    bb. Posta elettronica (e-mail); o
    cc. Qualsiasi canale di comunicazione PRUVIT o social media (es. Facebook, Instagram,
    Twitter e/o App PRUVIT).
    Le modifiche al Contratto Pruver non si applicano retroattivamente.
  2. Modifiche o integrazioni alle presenti Condizioni Generali devono essere effettuate per iscritto. Ciò vale anche per l'annullamento del requisito della forma scritta.
  3. Il Promoter ha il diritto di opporsi alla modifica o di risolvere il Contratto Pruver per iscritto senza rispettare un periodo di preavviso, prima che la modifica entri in vigore. In caso di opposizione, PRUVIT ha il diritto di risolvere il Contratto Pruver in debita forma. Se il Promoter non risolve il Contratto Pruver o non si oppone alla modifica entro l'entrata in vigore della modifica, le modifiche entreranno in vigore dal momento indicato nell'annuncio di modifica. PRUVIT ha l'obbligo di informare il Promoter nella notifica di modifica sulle conseguenze di non dichiarare nulla.
  4. Se le presenti Condizioni Generali, comprese le Politiche, sono tradotte in un'altra lingua e vi sono contraddizioni in qualsiasi disposizione tra la versione inglese e la versione tradotta delle Condizioni Generali, comprese le Politiche, prevarrà la versione inglese.
  5. In caso di nullità o incompletezza di una clausola delle presenti Condizioni Generali, comprese le Politiche, non sarà invalido l'intero contratto. Piuttosto, la clausola non valida sarà sostituita da una valida, che si avvicini il più possibile allo scopo economico previsto dalla clausola non valida. Lo stesso vale per la chiusura di una lacuna normativa che richiede una regolamentazione.

 

Ultimo aggiornamento dei Termini e Condizioni Generali per i Promoter, comprese le Politiche e Procedure:

 

7 ottobre 2021

 

Questo articolo ti è stato utile?
Utenti che ritengono sia utile: 0 su 0

Altre domande? Invia una richiesta
Commenti

Questo articolo è chiuso ai commenti.